KEN IL GUERRIERO Vol.4 – Planet Manga – Recensione


volume-4Eccoci giunti al quarto appuntamento con l’analisi della nuova edizione italiana del manga di Hokuto No Ken. Se questa è la prima recensione che leggete, se vi state chiedendo di quale nuova edizione parlo, se avete un problema che non riuscite a risolvere e se riuscite a trovarli, forse potete ingaggiare l’A-Team…
No… aspé… mi sono fatto prendere la mano…
Volevo dire, nel caso vi servissero le precedenti recensioni per farvi un’idea di cosa stiamo parlando, cliccate qui.

Tornando a questo quarto volume, possiamo subito dire che, a partire dalle storie in esso contenute, si entra finalmente nel cuore della saga di Hokuto. Iniziano a tessersi le prime sottotrame, si delineano all’orizzonte tragiche faide famigliari, Hara migliora sempre più  il suo tratto episodio dopo episodio e Bronson ci sguazza dentro, descrivendo scene e dialoghi rimasti nella leggenda per ben trent’anni. Ma andiamo a vedere…

LE DUE COSTELLAZIONI LETALI

rei ken e mamiyaDiciamolo chiaramente: Dopo il one-man show dei primi tre volumi, finalmente la storia inizia a popolarsi di comprimari degni di affiancare Ken nella sua battaglia. Stiamo ovviamente parlando del mitico Rei, depositario dello Stile dell’Uccello d’Acqua di Nanto, e della bella e determinata Mamiya.

I membri di questo leggendario trio ci accompagneranno infatti per diverso tempo partendo proprio da questi episodi, dal loro primo incontro e dall’unione delle loro forze per uno scopo comune: Annientare il pericoloso gruppo di banditi che minaccia il villaggio di Mamiya. In un mondo in cui l’unico sentimento rimasto sembra l’egoismo, in cui la morte può essere preferibile ad una vita segnata da infernali soprusi, in cui la diffidenza diventa una necessità e la violenza è pronta ad esplodere in ogni momento, i tre personaggi costruiranno una solida e profonda amicizia combattendo spalla a spalla in un crescendo di reciproca stima. Un legame così forte da essere ancora oggi un punto di riferimento per tutti i fan di Hokuto No Ken, perché, quando si pensa a Kenshiro, il secondo nome che viene in mente è sempre Rei, seguito a ruota da Mamiya.

Detto questo, passiamo a vedere quali sono gli altri personaggi protagonisti di questa setttimana:

koKO (コウ)

Fratello minore di Mamiya, Ko è un adolescente di circa 15 anni che, sfortunatamente, cade nelle mani dei feroci membri del Clan delle Zanne e viene da questi brutalmente ucciso come gesto di rappresaglia dinanzi alla stessa sorella e a tutto il resto della popolazione inerme.

CLAN DELLE ZANNE (牙一族)

Molto numeroso e ben organizzato, quello del Clan delle Zanne è un gruppo di banditi di montagna agguerrito e fortemente motivato. Nel manga non viene narrato molto circa le sue origini, si evince però facilmente in esso una forma di società tribale di tipo patriarcale ben diversa dalla classica struttura degli altri guppi criminali che popolano il mondo post-atomico. Se ne deduce, quindi, che il retaggio del clan sia in realtà piuttosto antico e, come ulteriore testimonianza, si potrebbe portare il fatto che in esso si tramandano alcune tecniche del Kazan-ryū. La presenza di numerosi nani deformi e di altri individui dall’aspetto mostruoso lascia presumere che i membri del Clan siano effettivamente tutti consanguinei.

kemadaKEMADA (ケマダ)

Spietato leader di un nucleo di membri del Clan delle Zanne, Kemada uccide a sangue freddo il giovane Kō scatenando la furia di Kenshiro e Rei, i quali massacrano in una sola notte sia lui che i suoi uomini. Anonimo nel manga, acquisisce un nome solo nell’anime.

kiba daiohGRANDE RE DELLE ZANNE (牙大王)

Capo supremo del Clan delle Zanne e maestro del Kazan-ryū, è un personaggio dalla natura profondamente perversa e vendicativa. Furioso per la morte di Kemada e degli altri membri del Clan uccisi da Kenshiro e Rei, pianifica una sanguinosa vendetta nei confronti dei due guerrieri.
Vedi scheda completa

madaraMADARA (マダラ)

Mostruoso e bestiale membro del Clan, Madara si comporta e reagisce agli stimoli esterni come un vero e proprio animale feroce. Dotato di possenti zanne ed affilati artigli, oltre che di una forza ed una velocità sovrumane, si scaglia contro Kenshiro perché terrorizzato dalla sua presenza.

gojibaGOJIBA (ゴジバ)

Meschino ed arrogante, Gojiba si avvicina a Kenshiro per “provocarlo” quando crede che ormai sia in pugno al Grande Re delle Zanne, ma viene polverizzato nel giro di pochi istanti. Anonimo nel manga, acquista un nome solo nell’anime.

airiAILI (アイリ)

Sorella minore di Rei, Aili è stata rapita dal fantomatico “Uomo dalle sette cicatrici”  nel giorno del suo matrimonio. Da allora, la sua vita è stata solo un inferno: Venduta più volte come schiava, la ragazza ha subito tanti di quegli abusi da desiderare la morte ma, non avendo il coraggio di suicidarsi, per disperazione si è gettata dell’acido negli occhi in modo da non dover più vedere il mondo che la circondava. Per un crudele scherzo del destino, la giovane viene usata dal Grande Re delle Zanne come ostaggio proprio per costringere Rei a combattere contro Kenshiro. Vedi scheda completa

LE TECNICHE DI QUESTO VOLUME

  • Shinfukumen (新伏免): Punti segreti posti sul volto che, se attivati, provocano l’esplosione della vittima non appena tenta di muoversi.
    shinfukumen
  • Kazan Gunrō Ken (Colpo del Branco di Lupi – 華山群狼拳): Tecnica di combattimento utilizzata dai membri del Clan delle Zanne, prevede un attacco coordinato in superiorità numerica contro gli avversari. Questa forma di lotta deriva dallo Xiàng Xíng Quán (Stile Imitativo象形拳)
    kazan gunroken
  • Hokuto Senjukai Ken (Mille Pugni Distruttivi di Hokuto – 北斗千手壊拳): Una versione più potente dei Cento Pugni Distruttivi di Hokuto.
    senjukaiken
  • Kazan Kakuteigi (Lotta Corpo a Corpo del Monte Hua – 華山角抵戯): Antico metodo di lotta libera,  elaborato nel corso di violente competizioni all’ultimo sangue, chiamate Da Lei Tai, nate durante il periodo della Dinastia Song (960 – 1279 d.C.). Benché la giusta traduzione sia Lotta Corpo a Corpo, letteralmente il termine si potrebbe tradurre “Lotta delle corna che si scontrano”, stando probabilmente ad indicare le più antiche ed accreditate origini di questo stile  in cui i partecipanti, accompagnati dalla musica, cozzavano tra loro indossando maschere con corna di toro. Chi utilizza quest’arte di combattimento riesce a temprare a tal punto il proprio fisico da poterlo rendere duro come l’acciaio.
  • Kyōnai (頬内): Se si attiva questo punto segreto, la vittima non è più in grado di chiudere la mascella.
    kyonai
  • Goshi Retsudan (Colpo Distruttivo delle Cinque Dita – 五指烈弾): Già utilizzato nel primo volume, il colpo viene qui impiegato per distruggere i pericolosi artigli del mostruoso Madara.
    04_140
  • Hokuto Hagan Ken (Pugno Spaccavolto di Hokuto – 北斗破顔拳): Pugno al volto che frantuma il cranio lasciando una cavità e permette di raggiungere un punto segreto che causa l’esplosione totale della vittima dopo pochi secondi. Presente nel manga originale, viene però denominata solo nella serie TV.
    hagan ken

GIUDIZIO

Passiamo a quello che è il vero e proprio giudizio sul quarto volume di questa ormai “famigerata” edizione Planet Manga.

Diciamo subito che questa settimana non ci sono grandi segnalazioni da fare, tutto procede in maniera ordinaria secondo gli standard a cui ci stanno abituando: Qualche traduzione in un italiano strano, licenze poetiche nei nomi di personaggi e tecniche (perché Tribù Zanna non si può proprio leggere, viene voglia di distogliere lo sguardo…) e… redazionali in cui la tecnica di Rei viene annoverata tra quelle di Hokuto!

In ogni caso, questa settimana ci è andata tutto sommato bene, considerata anche la copertina un po’ più accattivante delle precedenti e l’assenza di veri e propri orrori. Quelle poche sviste e/o errori spero di averli chiariti io con la mia disamina di personaggi e colpi (un DOVEROSO ringraziamento va al mitico Musashi per la consulenza linguistica), per cui ci risentiamo la prossima settimana😉

2 risposte a “KEN IL GUERRIERO Vol.4 – Planet Manga – Recensione

  1. Ciao, la mia copia l’ho presa in fumetteria e nel retro, nel riquadro del codice a barre, ci sono i loghi del corriere dello sport e di tuttosport, e sotto la scritta relativa all’abbinamento editoriale. Nel numeri precedenti invece tutto cio’ non c’era, a ragione visto che non l’ho preso in edicola ma in fumetteria. C’e’ anche nella tua copia?

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...