KEN IL GUERRIERO Vol.6 – Planet Manga – Recensione


volume-6Sesta settimana in compagnia della nuova edizione Planet Manga di Ken il guerriero. Se la scorsa volta abbiamo visto in azione Jagi,  il “fake” per eccellenza di Hokuto No Ken, in questo volume possiamo ammirare le gesta del suo più degno compare, il sedicente genio che risponde al nome di Amiba. Prima di passare all’analisi della trama, dei personaggi e delle tecniche presenti in questo volume, ricordo ancora una volta che tutte le recensioni dei volumi di questa edizione le trovate cliccando QUI e, mentre colgo l’occasione per ringraziare Musashi per aver dissipato al volo un paio di dubbi, occorre precisare di nuovo che nelle recensioni NON troverete le stesse traduzioni presenti nei volumi di questa edizione. La scelta, ovviamente, è dovuta alla volontà di sopperire, almeno in questa sede, agli evidenti errori commessi in fase di traduzione e adattamento da parte degli addetti ai lavori di Planet Manga.
Che altro dire? Buona lettura!😉

IL TRAGICO INCONTRO

La scorsa settimana abbiamo lasciato Ken sbigottito di fronte all’inaspettata rivelazione fattagli in punto di morte dal fratellastro Jagi: pare infatti che i suoi due frateli maggiori siano ancora vivi! Kenshiro decide quindi di partire da solo alla ricerca dei due, iniziando da Toki, colui che desiderava utilizzare l’Hokuto Shinken non per dare la morte ma, al contrario, per curare il prossimo. Nel suo peregrinare, Ken viene infine a sapere di un luogo, il Villaggio dei Miracoli, in cui risiederebbe proprio il suo amato fratello d’arte, ma un’amara sorpresa lo attende…

goerzGOERZ (ゲルツ)

Sopravvissuto del Villaggio dei Miracoli, Goerz si trova nell’ultimo dei tre giorni di vita che gli restano in seguito ai crudeli esperimenti del Salvatore. Tale consapevolezza lo ha fatto scivolare in una follia che è sfociata in violenza cieca. Il suo nome non appare nel manga e nemmeno nella serie anime, bensì sui disegni preparatori dell’episodio 33 di quest’ultima.

haystackHAYSTACK (ヘイスタック)

Corpulento bestione verso cui Goerz sfoga la sua furia distruttiva. Nel manga non viene specificato se l’aggressione a questo personaggio sia gratuita o meno, ma dai dialoghi l’impressione è che ci sia un qualche motivo di rancore tra i due. Anche nel suo caso, il nome è presente sui disegni preparatori dell’episodio anime in cui compare.

elleryELLERY (エラリー)

Vecchio negoziante a cui Kenshiro si rivolge per barattare benzina in cambio di cibo mentre, nelle immediate vicinanze, si svolge la rissa tra Goerz e Haystack. E’ lui il primo ad accennare a Ken del Villaggio dei Miracoli.  Il suo nome compare solo nei disegni preparatori per l’anime.

tokiTOKI (トキ)

Secondo dei quattro fratelli d’arte addestrati da Ryuken come possibili successori dell’Hokuto Shinken, Toki è giunto un giorno in un villaggio abbandonato in cui restavano solo i malati e gli invalidi in attesa della morte. Grazie al sapiente utilizzo dei punti di pressione è riuscito a far rifiorire la vita in quel posto, tanto da fargli attribuire il nome di Villaggio dei Miracoli ed essere considerato egli stesso il Salvatore tanto atteso dalla gente. Tuttavia, un giorno, tutto è cambiato…
Vedi scheda completa

amibaAMIBA (アミバ)

Sostituitosi a Toki con l’inganno, Amiba è il vero responsabile della morte di tanti innocenti utilizzati come cavie umane per i suoi folli esperimenti alla ricerca di nuovi punti di pressione. Egli è infatti convinto di essere un genio, talmente formidabile da poter apprendere con facilità qualsiasi arte marziale e, addirittura, perfezionare l’Hokuto Shinken creandone una sua versione personale, l’Amiba-ryū Hokuto Shin Ken (アミバ流北斗神拳 – Stile Hokuto Shinken di Amiba).
Vedi scheda completa

CACCIATORI DI CAVIE

Gruppo di uomini impiegati da Amiba per procurare sempre nuovi esemplari umani da sottoporre ai suoi particolari esperimenti. La maggioranza di essi è convinta di seguire il vero Toki.

hubHUB (ハブ)

Di taglia veramente ridotta, Hub è il capo dei cacciatori di cavie di Amiba, il quale, tramite la pressione di punti segreti ricavati dai suoi folli esperimenti, lo ha dotato di velocità ed agilità sovrumane.
Vedi scheda completa

gyukiGYUKI (ギュウキ)

Braccio destro di Hub, viene utilizzato per cercare cavie di grande forza fisica attraverso gare di braccio di ferro “truccate”. Gyūki è infatti stato manipolato da Amiba che, tramite la pressione di alcuni punti segreti, ne ha moltiplicato la forza.

yuuYU (ユウ) e la sua famiglia

Yū è un ragazzino che, da sei mesi, si è ammalato ed ha la febbre alta ogni notte. Per tentare di guarirlo, i genitori lo portano al Villaggio dei Miracoli dove Amiba, il falso Toki, promette di curarlo ma in realtà pone fine alla sua vita tramite la pressione di alcuni punti segreti. Poco dopo, il padre viene ucciso in modo orribile sempre da Amiba e la madre usata come scudo umano durante il combattimento con Kenshiro.

PLOTONE D’ESECUZIONE

Squadra di assassini al servizio del Capocarceriere, ha l’incarico di sopprimere chiunque tenti di rintracciare Toki.

zakorZAKOR (ザコル)

Leader del plotone d’esecuzione, riesce a catturare Mamiya e tenta di spezzarle le ossa, ma viene fermato dall’intervento di Kenshiro e Rei. Dopo aver messo in fuga i suoi uomni, Ken gli risparmia la vita ma lo addormenta tramite la pressione di un punto segreto, ordinandogli, una volta che si sarà risvegliato, di correre dal suo padrone a riferire del suo imminente arrivo.

CASSANDRA (カサンドラ) e il CAPOCARCERIERE (獄長)

Detta anche Città dei Demoni Urlanti, si tratta di un’immensa torre carceraria in cui è rinchiuso anche Toki e da cui, una volta entrati, è impossibile uscire vivi. Su di essa domina il Capocarceriere, un gigantesco e tremendo guerriero di cui parleremo meglio la prossima settimana. Nel frattempo, se volete conoscere le origini di quello che è uno dei luoghi più caratteristici di Hokuto No Ken, potete fare un salto alla recensione del secondo volume di RAOH – IL CONQUISTATORE DEL CIELO, uscito da poco in fumetteria😉

LE TECNICHE DI QUESTO VOLUME

  • Yaen Gasatsu Ken (Tecnica delle Zanne Assassine della Scimmia Selvaggia野猿牙殺拳): Stile basato sull’utilizzo di un bastone telescopico (che ricorda il leggendario “Bastone Obbediente” appartenente a Son Gokū, protagonista del famosissimo racconto Viaggio in Occidente) con il quale portarsi in posizione elevata rispetto all’avversario per poi colpirlo con degli artigli nascosti nelle maniche. Hub ha ricavato questo stile unendo la sua conoscenza del Kō Ken (猴拳 – Tecnica della Scimmia), un’arte marziale cinese realmente esistente, all’agilità e velocità sovrumane conferitegli da Amiba.
  • Gekishinkō (激振孔): Si tratta di punti segreti scoperti da Amiba e situati sulle spalle che, se attivati, causano l’improvviso aumento dei battiti cardiaci della vittima, provocandone l’esplosione delle vene per via dell’enorme pressione. Sembra non esista alcun punto segreto in grado di bloccarne gli effetti.
  • Sen-yō (戦癰): Punti segreti localizzati dietro la schiena all’altezza dei reni. Scoperti da Amiba, se attivati paralizzano completamente la vittima.
  • Hikō Fūji (Sigillo dei Punti Segreti – 秘孔封じ): Tecnica segreta che permette di annullare gli effetti degli tsubo attivati da mani inesperte.
  • Yōsō Sankaku-Kyaku (鷹爪三角脚 – Calcio Rimbalzato degli Artigli del Falco): Molto probabilmente una tecnica del retaggio da guerriero del Nanto Seiken, viene utilizzata infatti da Amiba dopo la rivelazione della sua vera identità da parte di Rei. Si tratta di una serie di salti con rimbalzi contro le pareti, seguiti da un violento ed improvviso calcio volante contro l’avversario.
    yoso sankaku-kyaku
  • Amiba-ryū Hokuto Shin Ken (アミバ流北斗神拳 – Stile Hokuto Shinken di Amiba): Si tratta dello stile di cui Amiba, grazie ai nuovi punti segreti scoperti tramite i suoi esperimenti, si vanta di essere il creatore. Nel manga Raoh Gaiden – Ten No Haoh, viene ribattezzato Hokuda Shinken (北蛇鍼拳 – Tecnica di Agopuntura del Serpente del Nord).
    amiba-ryu hokuto shinken
  • Zankai Sekiho Ken (Colpo dei Passi del Pentimento – 残悔積歩拳): Utilizzando questa tecnica, il guerriero attiva gli effetti dello tsubo Shitsugen (膝限), obbligando la vittima a camminare all’indietro contro la sua volontà e senza potersi fermare.
  • Taizan-ryū Sōjō Ben (泰山流双条鞭 – Stile Taishan delle Due Fruste): Stile di combattimento utilizzato dal Capocarceriere e basato sull’utilizzo in contemporanea di due micidiali fruste.
    taizan-ryu sojo ben
  • Yūdō Danpa (熊胴断波 – Onda Trancia Orsi): Il guerriero avvolge ed immobilizza l’avversario con le sue due fruste, poi, con un violento strattone, lo smembra completamente.
    yudo danpa

GIUDIZIO

Sono piuttosto contento di affermare che questa settimana non ho trovato nulla che mi abbia fatto storcere il naso, anzi, ogni tanto le traduzioni si rivelano anche più efficaci che nelle edizioni precedenti, come nel caso in cui Hub parla della sua arte marziale: Benché si siano presi la libertà di cambiare il contenuto delle nuvolette nelle due vignette relative, finalmente è chiaro il concetto che il personaggio ha elaborato il suo stile partendo da un’arte marziale precedentemente conosciuta. La Star Comics e la d/books non traducevano in modo chiaro quel passaggio.
Certo, ci si continua a chiedere perché Bart parli come un commercialista: “Un mercante itinerante di generi alimentari ha ricevuto da Ken l’incarico di portarci questa lettera!”  😐

Anche come adattamento grafico non si rilevano problemi, fortunatamente non ci sono ORRORI  da segnalare questa volta (e spero vivamente non ce ne siano più fino alla fine…). Volendo essere negativo, potrei dire che anche un orologio rotto segna l’ora esatta almeno due volte al giorno, ma resta il fatto che, almeno per questa settimana, potete leggervi tranquillamente Ken il guerriero senza timore di brutte sorprese (a patto che abbiate ormai capito che la pagina riassuntiva sulle tecniche vi conviene saltarla…).

Alla prossima settimana!

—————————————————————-

5 risposte a “KEN IL GUERRIERO Vol.6 – Planet Manga – Recensione

  1. Pingback: KEN IL GUERRIERO Vol.7 – Planet Manga – Recensione | HOKUTO NO KEN

  2. Pingback: RAOH IL CONQUISTATORE DEL CIELO Vol.3 – Recensione | HOKUTO NO KEN

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...