KEN IL GUERRIERO Vol.18 – Planet Manga – Recensione


volume-18Nuovo appuntamento con la serie di recensioni / guide dedicate al manga originale di Hokuto No Ken, attualmente in edicola ogni settimana per mano di Planet Manga.
Siamo al 18° volume e ci attende l’epica conclusione dello scontro tra Kenshiro e Falco, rispettivamente successori dell’Hokuto Shinken e del Gento Koken, due arti marziali millenarie entrambe preposte alla difesa dell’Imperatore del Cielo. Una battaglia senza esclusione di colpi voluta da un vile usurpatore e una corsa contro il tempo per Lin, Bart e Ain, decisi più che mai a porre fine alla dittatura dell’Impero.
Prima di proseguire vi ricordo che tutte le recensioni di questi volumi le trovate CLICCANDO QUI e che le traduzioni  NON seguono l’adattamento “opinabile” operato da Planet Manga bensì sono frutto di un attento lavoro fatto da me e MusashiMiyamoto.
Buona lettura!😉

LA SFIDA CHE SQUARCIA IL CIELO

Come già detto nell’introduzione, questa settimana si concludono le vicende relative all’Imperatore del Cielo.  Mentre l’Empireo si divide a metà circa la sorte del duello tra Kenshiro e Falco, fanno il loro ingresso in scena gli ultimi attori di questa parte della storia…

saiyaSAIYA (サイヤ)

Giovane attendente di Falco, gode di particolare stima da parte del successore del Gento Kōken, tanto che questi lo ha messo a parte dei retroscena riguardanti il rapimento dell’Imperatore e la presa di potere di Jako. Sempre per via di questo speciale rapporto di fiducia, è a lui che Falco decide in un primo momento di affidare il detonatore collegato alla bomba nascosta nella Capitale.

madre di falcoMADRE DI FALCO

Quando Raoh decise di accettare il sacrificio della gamba di Falco e ritirarsi con il suo esercito, diede un ultimo avvertimento al Generale: Avrebbe dovuto sopprimere il viscido Jako, la cui perversione era tale da promettere solo disgrazie per il futuro. Falco fu effettivamente sul punto di eliminarlo, ma la vista di sua madre, che era anche la madre adottiva di Jako,  in lacrime e con le mani giunte in preghiera, lo fece desistere dal suo intento.

myuMYU (ミュウ)

Devota donna di Falco, pur di scoprire il luogo in cui è nascosto l’Imperatore, ha accettato di divenire una concubina di Jako. Caratterizzata da un grande spirito di sacrificio , si offre di azionare lei stessa il detonatore della bomba che Falco ha nascosto al centro della Capitale e che servirà nel caso che egli muoia nel duello decisivo contro Kenshiro.

luiIMPERATORE DEL CIELO (天帝)

L’Imperatore del Cielo, ultimo erede dell’antica stirpe al cui servizio erano le scuole di Hokuto, Nanto e Gento, altri non è che una ragazza poco più che adolescente di nome Luise (ルイ). Presa in ostaggio da Jakō e gettata in un’oscura miniera nei sotterranei della Capitale Imperiale, è rimasta al buio così a lungo da perdere l’uso della vista.
Durante lo scontro decisivo tra Kenshiro e Falco, Luise viene finalmente ritrovata dalla sorella gemella Lin, dalla quale era stata separata poco tempo dopo la nascita…

Nota: Quando si parla di Imperatore del Cielo ci si riferisce, secondo l’astronomia cinese, alla Stella Polare, che anticamente rappresentava anche l’Imperatore della Cina. Con ogni probabilità, nel manga si vuole suggerire l’idea che tale linea di sangue sia sopravvissuta in segreto anche dopo la morte dell’ultimo grande Imperatore della dinastia Han e che abbia vissuto nell’ombra fino agli eventi descritti nella seconda parte della serie.

SQUADRA DEI CAVALIERI DI FERRO (鉄騎団)

tekkidan

Gruppo scelto sotto il diretto comando del Viceré Jako, è addetto all’utilizzo di gigantesche balestre armate con pesanti lance d’acciaio.

————————————————————————————————-

Terminata questa saga, siamo finalmente tutti pronti a salpare verso la Terra degli Shura, affrontando il famigerato Mare della Morte

TERRIBILI DELLO SHACHI DAI DUE CORPI (最悪の双胴の鯱)

pirati

Gruppo di pericolosi filibustieri che solcano le acque del Mare della Morte. Non mostrano pietà per nessuno, neanche se si tratta di appropriarsi semplicemente di una borraccia d’acqua. Il loro nome è legato a quello del vascello, lo “Shachi dai due corpi”. Nota: Lo Shachi (detto anche “Shachihoko”) nella mitologia giapponese indica un essere mitologico con corpo di pesce e testa di dragone usato di solito come ornamento per castelli, portali e residenze dei samurai durante il periodo Edo. Questa figura deriva molto probabilmente da un’antica leggenda cinese che vedeva una carpa risalire una cascata chiamata “Portale del Dragone” e venire premita dagli dèi, che la trasformarono in un potente drago.

akashachiAKASHACHI (赤鯱)

Capitano dei Terribili Pirati dell’orca Doppia, Akashachi (letteralmente “Orca Rossa”) rappresenta il terrore del Mare della Morte. Personaggio dall’aspetto grottesco, soprattutto per via delle evidenti mutilazioni, combatte gli avversari attaccandoli a sorpresa proprio con delle armi nascoste nelle protesi. Vedi scheda completa

LE TECNICHE DI QUESTO VOLUME

  • Gento Kōken Ōgi Shō No Rin (元斗皇拳奥義衝の輪 – Segreto della Scuola Imperiale di Gento: Anelli Perforanti): Il guerriero rotea entrambe le braccia formando due grandi cerchi di luce che poi scaglia contro l’avversario.
    sho no rin
  • Gento Kōken Ten Shō Bu (元斗皇拳天衝舞 – Danza Fluttuante della Scuola Imperiale di Gento): Si tratta di una tecnica molto dinamica, durante la quale il guerriero esegue un salto mortale per scagliarsi in picchiata sull’avversario, caricando il suo palmo di spirito combattivo. Se l’avversario cerca di intercettare l’attacco, questa tecnica permette di sorprenderlo rallentando la velocità di caduta e dando il tempo all’esecutore di bloccarlo a sua volta per poi infine colpirlo.
  • Jōketsukai (上血海): Premendo questo punto segreto, Kenshiro si blocca la gamba destra per poter combattere ad armi pari con Falco.
    joketsukai
  • Gento Hakuka Dan (元斗白華弾 – Colpo del Fiore Bianco di Gento): Dopo una breve rotazione delle mani, il guerriero sferra un affondo con la mano tesa, carica di spirito combattivo.
    hakuka dan
  • Kaketsu (戈穴): Punti segreti posti sul torace. Nel manga non se ne vedono gli effetti perchè Falco li blocca cauterizzandosi la ferita con le sue tecniche e bruciando quindi le terminazioni nervose della zona colpita.

GIUDIZIO

Questa settimana, posto che ho già spiegato la volta scorsa che “Imperatrice” è un adattamento del tutto errato e fuori luogo del termine “Tentei”, mi limito solo ad un paio di appunti sulla resa dei dialoghi.

  1. Falco, rivolto a Kenshiro, dichiara: “Considerami l’ultimo portone per entrare nella Capitale!”
    Forse un “Sono l’ultimo baluardo a difesa della Capitale” sarebbe stato più incisivo ed elegante.
  2. Ad un certo punto, sembra che al traduttore si sia incantato il disco e, dove altre edizioni usano termini come “pazzo”, “scemo” e “stupido”, qui non si fa altro che leggere “deficiente”. Magari variare un po’, eh? No?
  3. L’unico vero “deficiente” sembra Ain: ha da poco lasciato il campo di battaglia in cui Kenshiro e Falco se le danno di santa ragione e si è intrufolato nella Capitale. Quando Myu gli rivela che Jako tiene prigioniero l’Imperatore e che Falco sta combattendo perché lo spregevole Viceré non lo uccida, all’ex cacciatore di taglie mettono in bocca questa frase: “Aspetta… vuoi dire che Falco sta lottando contro Ken!?” 😐

Alla prossima settimana!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...