La Trasmigrazione degli Anime


“Expendables? Bitch, please!”

Da una mia idea – e attraverso l’abile mano dell’amico ed artista Luigi Antonio Merico (noto anche come ArcanoSciamano) – è nata “La Trasmigrazione degli Anime”, un piccolo capolavoro che riunisce, per mezzo di Kenshiro, altri celebri ed immortali personaggi del mondo dei manga e dell’animazione. Non ci sarebbe nemmeno da nominarli, per quanto sono scolpiti nella nostra memoria: Capitan Harlock, Actarus, Guts, l’Uomo Tigre, Pegasus e Rocky Joe, tutti miti che ci portiamo dietro da anni e anni. Sicuramente la primissima obiezione che molti faranno sarà: “Ma perché non c’è Tetsuya? Perché non ci sono Holly e Benji?”, e via così, in un turbinio di nomi che di certo rappresentano l’infanzia e l’adolescenza di tutti noi. La risposta più ovvia è che, giustamente, in una copertina non ci potevano stare tutti. Inizialmente ne avevo contati almeno il doppio, ma li abbiamo ridotti per una questione di resa finale. Luigi esprime infatti il meglio delle sue capacità con le espressioni facciali dei personaggi, con i loro sguardi e la vita che riescono a sprigionare. Già così, con uno spazio ristretto, il disegno è meno d’impatto (ragion per cui siete invitati a cliccare sull’immagine sovrastante e a guardarla millimetro per millimetro), quindi sarebbe stato controproducente inserire molti più personaggi. Abbiamo scelto quelli che forse ci stanno più a cuore scartandone altri (che comunque recupereremo in futuro, ma non vi dico in che modo , eh eh…), per creare questa task force di guerrieri senza tempo. E se vi prendete la briga di osservare con occhio clinico il disegno, noterete tutta la cura profusa da Luigi, il modo in cui è riuscito ad amalgamare personaggi così diversi per stile e fisionomie, a dare ad ognuno la propria espressione tipica e l’attenzione maniacale per i dettagli anche più piccoli. Anche il modo “sporco” in cui il disegno è stato realizzato, rivela la precisa volontà di disegnare il gruppo ponendosi nella stessa situazione di come li avrebbero disegnati gli animatori di quegli anni, con i mezzi che avevano a disposizione. Come non amare poi quelle colorazioni? Ombre, riflessi e luci tutte in perfetta armonia.
Insomma, speriamo che quest’alleanza di eroi vi abbia fatto tornare per un momento all’infanzia, quando magari ci credevate davvero che un giorno li avreste visti combattere insieme e magari giocavate in strada, con gli amichetti, ipotizzando di essere qualcuno di loro.😉

Una risposta a “La Trasmigrazione degli Anime

  1. Il disegno è stato realizzato con molta cura. Immagino la difficoltà dell’autore visto che ognuno di loro ha tantissime differenze e sono disegnati con un diverso stile.
    Ottimo lavoro!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...