Ken il guerriero e gli errori del doppiaggio storico (settima puntata)


banner7

Torna, dopo tanto tempo, l’appuntamento con il memorabile doppiaggio storico di Ken il guerriero! Siete pronti a salire sullo (sgangherato) treno dei ricordi? Bene, allora, mentre vi ricordo che trovate l’elenco delle puntate precedenti cliccando qui, auguro a tutti una buona lettura😉


EPISODIO 7
“L’ARMATA DI DIO

悪党ども!死への秒よみやってみるかい
(Maledetti! Provate a contare i secondi che vi separano dalla morte)

007-148

Dati tecnici

  • Prima TV (J): 22 novembre 1984
  • Supervisione artistica: Atsutoshi Umezawa
  • Sceneggiatura: Hiroshi Toda
  • Sakkan: Masami Suda
  • Fondali: Morishige Suzuki
Sinossi

Dopo la cocente sconfitta per mano di Kenshiro, i Berretti Rossi tornano all’attacco, intenzionati a catturare una volta per tutte quel mortale nemico. Ma, quando la preda è il successore della Divina Scuola di Hokuto, sono i predatori a cadere in trappola…


L’episodio si apre con un bel convegno della versione post-nucleare di Comunione e Liberazione:

“Noi, la famigerata Armata di Dio, siamo l’unico gruppo che domina su questo territorio, perché Dio è dalla nostra parte!”

007-004

Che già così è delirante di brutto come frase, ma nell’originale giapponese è pure peggio:

– Noi, la “God Army”, siamo l’armata di Dio, ed è grazie a Dio che stiamo creando “Godland”… –

Nota: a parte il significato un po’ differente, qui bisogna specificare che i termini anglofoni hanno sempre esercitato un certo fascino presso i giapponesi (anche se più per un fatto di moda, perché poi l’inglese vero e proprio non sanno manco dove sta di casa), quindi non c’è da stupirsi che in Hokuto No Ken (come in tantissimi altri manga e anime) ce ne siano molti. In questo caso, God Army (Armata di Dio) e Godland (Terra di Dio), sono rese in giapponese proprio così, in inglese. Di conseguenza, quando dicono la prima parte della frase (Noi, la “God Army”, siamo l’armata di Dio) non si tratta di una stupida ripetizione, ma della spiegazione, in giapponese e a beneficio di tutti i telespettatori, del termine God Army.

Comunque sia, l’allegro gruppo di pazzoidi con velleità da razza eletta ha unanimemente deciso che bisogna stanare un “immondo ratto” (notare la finezza del termine, che richiama il modo sprezzante in cui i nazisti si riferivano agli ebrei) che infesta il loro territorio: Kenshiro.

Mandano quindi una squadra di ricerca guidata dal Capitano (隊長), che si segnala principalmente per il suo infelice cosplay di Che Guevara

007-008

“Hasta la victoria siempre!”

Il losco figuro, dopo aver tentato di scovare Ken minacciando Johnny e facendo setacciare invano il villaggio, decide che per farlo uscire allo scoperto è necessario usare degli ostaggi come esca. E in effetti Ken si presenta all’appello senza indugi, ma l’uomo e la donna vengono comunque ammazzati come dei cani davanti alla loro unica figlia!

Chiaramente tutto questo non fa bene alla terapia di gestione della rabbia che il nostro eroe segue da anni (in gran segreto e senza il minimo risultato), quindi gli si appicciano le pupille come Terminator…

007-058

…ed inizia a sparpagliare pezzi di Berretti Rossi dappertutto…

“Questi sono i poteri dell’Orsa”

007-065

… ci ricordano i nostri amati doppiatori, mentre invece, come sempre, appare la scritta con il nome del colpo utilizzato – Hokuto: Uccisione in 100 direzioni – che avevamo già visto in azione nel quarto episodio.

Il migliore di tutti è il Capitano che, dopo essersi beccato un bel calcione in bocca, implora pietà e fugge via sulla propria jeep. A quel punto Bart, un po’ contrariato, chiede a Kenshiro come possa permettergli di scappare, ma il guerriero, dopo aver spiegato che non potrebbe mai lasciare in vita un soggetto del genere, conclude dicendo…

“Anche lui deve morire… e morirà subito!”

dvd_snapshot_07.27_[2016.05.19_11.57.08]

Mentre in realtà sarebbe: “Lui è già morto”

E intanto lui, ignaro, se la ride:

“Ah ah ah, bel colpo!”

007-073

… che magari ci poteva anche stare se aggiungevano “… di fortuna”, ma in verità il Capitano dice: “Ah ah ah, che razza di idiota!”, pensando che Kenshiro gli abbia veramente risparmiato la vita. Peccato che, solo un istante dopo, gli scoppi la testa ed il resto del corpo finisca schiantato con la jeep.

Ad ogni modo, il danno ormai è fatto: una ragazzina innocente è rimasta orfana e, non rendendosi conto che questo potrebbe garantirle un’improvvisa impennata nella sua carriera da cartone animato giapponese, si lascia prendere da una crisi isterica e non riesce a smettere di urlare. Ed è qui che troviamo incastonata una gemma (ma non di Hokuto) dell’adattamento nostrano! Bart infatti dice:

“Povera figliola, spero che abbia dei parenti che le vogliano bene e che riesca a dimenticare questa orrenda visione”

007-077

Parenti? La frase originale è: “E’ ovvio che sia sconvolta, le hanno ucciso entrambi i genitori davanti agli occhi in una maniera orribile”, quindi da dove saltano fuori i parenti? Beh, se ricordate, abbiamo già parlato del fatto che i dialoghi, con ogni probabilità, arrivavano qui tradotti in inglese direttamente da TOEI. Ecco, ora io mi ci gioco quello che volete che, quando si è trattato di metterli in italiano, chi se ne occupava ha letto “parents” ed ha pensato che la traduzione fosse “parenti” invece di “genitori”. A quel punto, non sapendo che pesci pigliare, avrà riadattato tutta la frase pur di farci entrare ‘sti parenti.😀😀😀

Ma Kenshiro non può sopportare oltre. C’è già Lin che urla di continuo ed ha un background traumatico alle spalle, non gli sembra il caso di lanciare una moda. Così interviene su un punto di pressione per sedarla. Il nome di tale punto segreto è Teishin, ma nel nostro doppiaggio Ken vi si riferisce in maniera molto vaga come “centro nervoso del dolore”.

007-079

Ma adesso è il turno del Sergente MAD che, in tutta sincerità, con quei baffetti da sparviero, i muscoli e la crapa pelata, secondo me è ispirato ad Iron Sheik, notissimo wrestler che nel 1983 è stato anche campione del mondo.

mad iron sheik

D’altronde, solo nell’episodio precedente avevamo visto un emulo di André the Giant e, come se non bastasse, un ulteriore indizio di tale ispirazione potrebbe essere rintracciato in una frase che lo stesso Sergente MAD dice nel momento in cui, durante gli allenamenti, obbliga una delle reclute a pugnalare al cuore l’avversario: “E’ una regola FERREA (鉄則 – Tessoku)!!” .

02_096

Ma torniamo a bomba perché, dall’entrata in scena del nostro amato sergente in poi, inizia tutta una sequela di svarioni da doppiaggio creativo di un certo livello. Un primo esempio lo si ha poco dopo che MAD è riuscito (O almeno questo è quello che crede lui) a tramortire Ken…

“Allora, che cosa aspettate, soldati…”

007-094

Mentre invece – e basta ascoltare l’audio originale – stava solo ridendo!😀

P.S.: Mi vorrei soffermare un attimo sulla BELLEZZA di questo soggetto…

007-095

… L’anello di congiunzione tra l’uomo e la scimmia! Cioé, c’ha la faccia così anche se Kenshiro non lo ha ancora toccato!😀

Comunque, quando poi Kenshiro viene trascinato al loro quartier generale per essere torturato, uno dei Berretti Rossi gli si avvicina e dice:

“Però mi sembra un po’ deboluccio, non resisterà a lungo”

007-109

Laddove, invece, la frase originale recitava: “Ma quale Divina Scuola di Hokuto… sei ridicolo…”.

E lì ci vanno giù di mazzate come se non ci fosse un domani. Kenshiro però si libera e, con la sboroneria che lo contraddistingue, non solo dice che i colpi che gli hanno inferto non li ha neanche sentiti, ma aggiunge:

“Mi domando se è tutto qui ciò che vi ha insegnato il vostro capo”

007-117

… dove l’unica parola giusta è “capo”! 😀 Difatti, nell’originale giapponese, Ken rivela: “Ho lasciato che mi catturaste per poter arrivare al vostro capo ed ucciderlo”.

Ma i Berretti Rossi – che tanto svegli poi non sono, perché se hai appena visto un tizio che spezza delle manette d’acciaio come se fossero fatte di carta, magari due domande te le fai – decidono che è arrivato il momento di buscarle in maniera pesante e gli si “rifroncano” (come si dice dalle mie parti). Kenshiro, chiaramente, non aspettava altro…

“D’accordo, sono pronto a vedere che cosa avete imparato, ma vi avverto: non ce la farete”

007-118

Anche qui l’originale è molto diverso: “A quanto pare non ci arriverete fino a quando non sarete morti!”, che ricorda molto un modo di dire tipicamente giapponese: Solo la morte può guarire uno stupido. Insomma, in poche parole gli sta dicendo che sono una manica di fessi😀

A seguire, mazzate come se piovessero, anzi…

zuffunn

E quando tutto è finito:

“Colpo dell’Abbattimento Multiplo”

007-128

… invece di “Hokuto:Libero combattimento a catena” (北斗連環組手 – Hokuto Renkan Kumite), come recita l’immancabile didascalia in nipponico idioma.

“Siete solo stati testimoni dei poteri che l’Orsa conferisce ai suoi protetti”

dvd_snapshot_05.16_[2016.05.19_12.04.49]

Ma solo se Saturno non è in opposizione😀😀😀

In realtà la frase è: “Quella che avete visto non è che la più elementare tra le tecniche della Divina Scuola di Hokuto”.

A questo punto il Sergente MAD se la prende con i suoi sottoposti:

“Avete fallito la vostra missione e siete degli incapaci buoni a nulla!”

007-131

Ma anche qui, in verità, la frase ha un senso differente. Perché MAD non rimprovera i soldati per aver fallito ma – essendo forse gli unici membri dell’Armata di Dio con un quoziente intellettivo superiore a quello di un’ameba – per aver evitato di gettarsi nella mischia contro Kenshiro. E infatti dice: “Che c’è? Ve la fate sotto?”

Dopo averli trafitti tutti e quattro con i suoi giganteschi coltelli, MAD dice a Kenshiro:

“E’ bastato sfiorarli con la punta di questi coltelli intrisi con il veleno degli scorpioni del deserto perché morissero all’istante. E la stessa sorte toccherà anche a te!”

007-133

Anche qui il senso è piuttosto diverso, perché il veleno a cui MAD si riferisce non è mortale, bensì ha un potente effetto paralizzante per cui basta un solo graffio ad immobilizzare l’avversario. I soldati quindi sono morti non direttamente per il veleno ma perché MAD gli ha infilato MEZZO METRO di affilato metallo nella schiena. Tutto il discorso riguardante il veleno è rivolto quindi solo a Kenshiro che, infatti, poco dopo subisce un graffio proprio da uno dei coltelli lanciati dal nemico. E qui, continuando a costruire sull’errore fatto poc’anzi (quello di affermare che il veleno fosse mortale), il doppiaggio nostrano continua:

“Già quella ferita superficiale sarebbe sufficiente per finirti ma voglio darti il colpo di grazia. Sei morto!”

007-136

Mentre nel dialogo originale è: “Ti farò vedere la tecnica assassina con cui ho dissanguato migliaia di guerriglieri!”

Ma non è finita, perché un altro grosso errore arriva subito dopo:

“Sei bravo a schivare, ma alla lunga io sono più veloce di te. Direi che al massimo puoi resistere per altri dieci secondi!”

007-137

Che in realtà sarebbe: “Non potrai schivare in eterno! Sono in grado di sferrare dieci pugnalate al secondo!

E ancora:

“Dopodiché del fortissimo uomo dalle sette stelle non rimarrà che un pallido ricordo”

007-138

Qui siamo proprio all’invenzione totale😀😀😀

La frase originale, completamente diversa, è: “Fra non molto il veleno entrerà in circolo e non riuscirai più a muoverti. Nel medesimo istante in cui ti fermerai, ti ucciderò!”

E infine, invenzione per invenzione:

“Il veleno farà effetto!”

007-140

A sostituire un semplice “Sei mio!” urlato dal sergente mentre crede di vibrare il colpo decisivo.

Ma Kenshiro gli fa lo scherzone e lo sorprende alle spalle:

I predestinati dell’Orsa sanno usare il 100% delle loro capacità”

007-141

E dagli a coppe con ‘sti predestinati dell’Orsa😀

La frase, intuibile anche da chi non conosce il giapponese, è: “La Divina Scuola di Hokuto permette di utilizzare il 100% delle proprie capacità”

Altra bellissima perla è quella che arriva poco dopo, quando Ken, voltandosi verso il cadavere del nemico appena sconfitto, dice:

“Chissà che avrebbe potuto fare un uomo come lui se fosse stato al servizio del bene”

dvd_snapshot_08.40_[2016.05.19_12.08.29]

Anche questa COMPLETAMENTE travisata!😀

L’originale recitava infatti: “Davvero ti illudevi che avrei risparmiato uno come te?”

Chiudiamo con il Colonnello che, seguendo le orme di Shin, si è dato al Tavernello e ci regala l’ultimo svarione della puntata:

“Un ospite inatteso si è avvicinato. Chi sarà mai? In ogni caso sono pronto a riceverlo”

007-159

Mentre la frase originale recita così: “E’ apparsa una stella funesta. Dio… (mentre volge lo sguardo ad un quadro nell’ombra)… giuro che ce la farò!”

Alla prossima puntata!😀


Ringraziamenti

P.S.: nell’analizzare gli errori del doppiaggio storico ho ritenuto di dover segnalare solo ed esclusivamente quelli più eclatanti e/o ridicoli, perché diversamente sarebbe toccato fare una trascrizione ed un adattamento completi dal giapponese dell’intero episodio, cosa che avrebbe richiesto una mole di lavoro eccessiva.

Una risposta a “Ken il guerriero e gli errori del doppiaggio storico (settima puntata)

  1. Pingback: Ken il guerriero e gli errori del doppiaggio storico (decima puntata) | HOKUTO NO KEN

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...