Impero del Cielo

A pochi anni di distanza dalla morte di Raoh, approfittando del conseguente periodo di pace, un nuovo oppressore si è impadronito del potere ed ha stabilito la sua dittatura: L’Impero del Cielo. Forte di un esercito ben organizzato, in breve tempo ha conquistato città e territori, stabilendo la sede del proprio potere in una maestosa fortezza, la Capitale dell’Impero.

Imperatore del Cielo

Usurpatori

Governatori Distrettuali

Esercito dell’Imperatore del Cielo

Altri personaggi legati all’Impero

Cacciatori di Taglie

luiImperatore del Cielo (天帝)

L’Imperatore del Cielo, ultimo erede dell’antica stirpe al cui servizio erano le scuole di Hokuto, Nanto e Gento, altri non è che una ragazza poco più che adolescente di nome Luise (ルイ).
Presa in ostaggio da Jakō e gettata in un’oscura miniera nei sotterranei della Capitale Imperiale, è rimasta al buio così a lungo da perdere l’uso della vista.
Durante lo scontro decisivo tra Kenshiro e Falco, Luise viene finalmente ritrovata dalla sorella gemella Lin, dalla quale era stata separata poco tempo dopo la nascita per via del fatto che non potevano esistere due Imperatori.

Nota: Quando si parla di Imperatore del Cielo ci si riferisce, secondo l’astronomia cinese, alla Stella Polare, che anticamente rappresentava anche l’Imperatore della Cina. Con ogni probabilità, nel manga si vuole suggerire l’idea che tale linea di sangue sia sopravvissuta in segreto anche dopo la morte dell’ultimo grande Imperatore della dinastia Han e che abbia vissuto nell’ombra fino agli eventi descritti nella seconda parte della serie.

TORNA SU ▲

Gli Usurpatori

jakouJakō (ジャコウ)

Viscido topo di fogna senza il minimo scrupolo di coscienza, per impadronirsi del potere ha rapito e segregato l’Imperatore, di cui minaccia la vita, per autonominarsi Viceré e tenere sotto controllo il fratellastro Falco. Egli afferma che Hokuto e Nanto siano la causa dei mali del mondo e una minaccia per l’Impero ma, in realtà, è schiavo delle proprie paure, poiché Raoh, in passato, durante un loro incontro, lo ha terrorizzato a morte. Nell’oscurità, ogni notte, Jakō affronta nuovamente nei propri incubi l’ombra del Re del Pugno: Sua è, infatti, la voce implorante più luce che è possibile sentire dagli altoparlanti della Capitale. Per tenere sempre il palazzo illuminato a giorno, ha fatto addirittura costruire dei potentissimi generatori di corrente elettrica che centinaia di schiavi sono condannati ad azionare fisicamente.
TORNA SU ▲

Jask e ShinoJask e Shīno
(ジャスク と シーノ)

Perfidi figli di Jako, vivono all’ombra delle malefatte del padre, mostrandone la medesima crudeltà e godendo della loro posizione privilegiata. Nonostante la loro fugace apparizione nel manga, rivestono dei ruoli significativi per lo svolgersi delle vicende. Quando Falco cerca di salvare la vita a Shoki simulandone la morte e lasciando che il fiume che scorre sotto la Capitale ne trasporti il corpo all’esterno, il vile Shino lo segue di nascosto e lo uccide a tradimento trafiggendolo con la sua lancia, arma che poco dopo Kenshiro utilizzerà per impalarlo vendicando l’amico. Jask, invece, dopo la morte del suo malvagio padre, non solo riesce a far saltare in aria la Capitale creandosi la giusta opportunità per fuggire, ma rapisce Lin per mettere in atto una perversa vendetta: Egli intende infatti sia utilizzarla come merce di scambio per trovare asilo nella Terra degli Shura, sia fare in modo che Falco e Kenshiro muoiano in quel luogo terribile nel tentativo di salvarla. Egli stesso, comunque, ha fatto i conti senza l’oste: Muore infatti ammazzato dagli Shura appena sbarcato e Lin gli viene sottratta. Il suo piano, tuttavia, si realizza almeno a metà, ed è l’onorevole Falco, non ancora ripresosi dal duro combattimento contro Kenshiro, a pagare con la vita combattendo contro uno Shura.
TORNA SU ▲

Governatori Distrettuali (郡司令)

baskBask (バスク)

Governatore di un capoluogo Imperiale, Bask si mostra particolarmente attivo nella repressione dei ribelli, mantenendo un ferreo controllo nelle strade, dove la Polizia Governativa ha potere di vita e di morte, e mettendo in scena continue esecuzioni pubbliche atte a scoraggiare ogni forma di rivolta. Quando iniziano a giungere notizie della caduta dei capoluoghi limitrofi, Bask immagina che dietro tali eventi ci sia l’Armata di Hokuto e decide quindi di assestare un colpo ancora più duro ai ribelli, prendendo dalla strada una donna innocente con l’intenzione di giustiziarla pubblicamente facendola passare per  Lin  Vedi scheda completa
TORNA SU ▲

geiraGeira (ゲイラ)

Obesissimo e deforme personaggio, simile ad un gigantesco rospo, che fatica anche a muoversi sulle sue stesse gambe, tanto da dover essere costantemente spostato dai suoi uomini grazie ad un trono dotato di ruote. Sapendo che Kenshiro sta attaccando le maggiori città dell’Impero, assolda Ain per sconfiggerlo ma, quando questi fallisce, è costretto a vedersela di persona con il guerriero di Hokuto. Nel vano tentativo di salvarsi, ricorre ad una strana tecnica ipnotica che si basa sulla rotazione di due sfere legate alle dita e l’emissione di una non meglio specificata sostanza gassosa allucinogena dalla bocca (forse ottenuta grazie ai sigari che fuma di continuo). Ad ogni modo la tecnica non ha il minimo effetto su Kenshiro, che lo elimina utilizzando i punti segreti Zenha.
TORNA SU ▲

Esercito dell’Imperatore del Cielo (天帝軍)

Quello dell’Imperatore del Cielo è un esercito vasto e ben organizzato, dotato di armi, armature e mezzi spesso sofisticati. Esaminandone la struttura, non è difficile capire come sia riuscito Jako ad imporre il suo potere nel giro di pochi anni dalla morte di Raoh.

Generali d’Armata dell’Imperatore del Cielo (天帝の将軍)

generali dell'imperatore del cielo

Maestri del Gento Kōken, i generali posti a difesa dell’Imperatore e della Capitale Imperiale sono guerrieri temibili, onorevoli e disposti a dare la vita pur di adempiere il proprio incarico.
Vai alla sezione dedicata
TORNA SU ▲

Armate dei Generali (将の軍)

armate dei generali
Le armate affidate ai tre Generali dell’Imperatore del Cielo entrano in gioco solo nei momenti di grave crisi e sono formate da uomini scelti, ben armati e corazzati. Tra esse si distingue la prima armata, quella di Falco, deputata anche alla difesa della Capitale e composta di uomini talmente legati al proprio Generale da essere capaci di sacrificare la loro vita in ogni momento per fargli da scudo.
TORNA SU ▲

Truppe del Viceré (総督直轄軍)

truppe del vicere

Guarnigione di uomini sotto il diretto comando di Jako, posta a difesa della Capitale Imperiale, è dotata di mezzi cingolati con grossi spuntoni d’acciaio adatti a travolgere le fila degli eserciti avversari.
TORNA SU ▲

Squadra dei Cavalieri di Ferro (鉄騎団)

tekkidan

Gruppo scelto sotto il diretto comando del Viceré Jako, è addetto all’utilizzo di gigantesche balestre armate con pesanti lance d’acciaio.

TORNA SU ▲

polizia governativaPolizia Governativa (司刑隊)

Squadre deputate al pattugliamento delle strade delle città imperiali, hanno il compito di reprimere qualsiasi accenno di ribellione nei confronti del sistema e sono autorizzate ad utilizzare ogni mezzo nei confronti di chi è ritenuto colpevole di tentata sedizione, dalla semplice carcerazione all’esecuzione sul posto.
TORNA SU ▲

darjaDarja (ダルジャ)

Capitano della Polizia Governativa del Distretto X, compare in Hokuto No Ken – LAST PIECE, l’episodio celebrativo scritto e disegnato dagli autori in occasione del trentesimo anniversario del manga. Individuo folle e dalla voce sguaiata, ama trucidare deboli ed innocenti, in special modo i bambini, per seminare il terrore tra i membri dei villaggi che decide di assaltare. Un giorno, però, ha la cattivissima idea di attaccare il luogo in cui Kenshiro aveva scelto di ritirarsi assieme a Julia…
TORNA SU ▲

Forze di Sicurezza (治安正規兵)

forze di sicurezza
Uomini selezionati dal Governo Centrale tra gli individui più forti e crudeli, hanno il compito di mantenere l’ordine pubblico. Diversamente dalla Polizia Governativa, questi corpi fanno capo al Governatore Distrettuale della città in cui sono di servizio.
TORNA SU ▲

schiavisti imperialiSchiavisti Imperiali
(奴隷を集める帝都兵)

Spietati individui che catturano e selezionano uomini da deportare alla Capitale Imperiale per essere costretti ad azionare fisicamente la titanica dinamo, simbolo della totale follia di Jako, che permette all’intera città di avere la corrente elettrica e risplendere anche nell’oscurità della notte.
Non è chiaro se gli schiavi siano presi dalle carceri (e questa rappresenti quindi pena prevista dalle leggi dell’Impero) o se invece i cittadini ignari vengano tratti in inganno con il miraggio di un lavoro presso la Capitale, quello che però è certo è che chiunque venga condannato a questo supplizio è destinato a morire incatenato alle pale del generatore, senza la possibilità di potersi  fermare.
TORNA SU ▲

Altri personaggi legati all’Impero

myuMyū (ミュウ)

Devota donna di Falco, pur di scoprire il luogo in cui è nascosto l’Imperatore, ha accettato di divenire una concubina di Jako. Caratterizzata da un grande spirito di sacrificio , si offre di azionare lei stessa il detonatore della bomba che Falco ha nascosto al centro della Capitale e che servirà nel caso che egli muoia nel duello decisivo contro Kenshiro.

Come lo stesso Falco scopre solo nei suoi ultimi istanti di vita nella Terra degli Shura, la donna porta in grembo il suo legittimo erede.
TORNA SU ▲

saiyaSaiya (サイヤ)

Giovane attendente di Falco, gode di particolare stima da parte del successore del Gento Kōken, tanto che questi lo ha messo a parte dei retroscena riguardanti il rapimento dell’Imperatore e la presa di potere di Jako.
Sempre per via di questo speciale rapporto di fiducia, è sempre a lui che Falco decide in un primo momento di affidare il detonatore collegato alla bomba nascosta nella Capitale.
TORNA SU ▲

madre di falcoMadre di Falco

Quando Raoh, giunto al villaggio in cui risiedeva l’Imperatore del Cielo, decise di accettare il sacrificio della gamba di Falco e ritirarsi con il suo esercito, diede un ultimo avvertimento al Generale: Avrebbe dovuto sopprimere il viscido Jako, la cui perversione era tale da promettere solo disgrazie per il futuro. Falco fu effettivamente sul punto di eliminarlo, ma la vista di sua madre, che era anche la madre adottiva di Jako,  in lacrime e con le mani giunte in preghiera, lo fece desistere dal suo intento.

TORNA SU ▲

baronaBarona (バロナ)

Vice di Bask, si occupa di tutti i “lavori sporchi” come, ad esempio, le esecuzioni pubbliche. Kenshiro entra in scena proprio nel momento in cui Barona sta per uccidere una donna innocente che Bask, nel tentativo di scoraggiare i ribelli, vuol far passare per Lin.
Infastidito dall’improvvisa interruzione e desideroso di menare le mani, l’energumeno non si rende minimamente conto di aver a che fare con l’uomo più forte del pianeta e si ritrova, pochi secondi dopo averlo sfidato, con  la testa conficcata nel terreno.

TORNA SU ▲

veronVeron (ベロン)

Direttore del Campo di Concentramento per Ribelli di Classe A (A級反逆者収容所), ha ricevuto l’ordine di giustiziare tutti i prigionieri prima che l’Armata di Hokuto, forte dell’aiuto di Kenshiro, venga a liberarli aumentando così le proprie fila.
Personaggio anonimo nel manga, trova un nome solo successivamente, nell’anime televisivo, dove però svolge il differente ruolo di Governatore Distrettuale.

TORNA SU ▲

Cacciatori di Taglie

L’avvento dell’Impero del Cielo, con la sua feroce dittatura, ha generato un malcontento crescente nella popolazione che, ben presto, è sfociato in diversi tentativi di ribellione da parte di gruppi più o meno organizzati. Questo stato di cose ha quindi dato nuovo impulso alla carriera dei cacciatori di taglie che, benché formalmente “slegati” dall’Impero, hanno in esso il loro principale datore di lavoro.

ainAin (アイン)

Cacciatore di taglie tra i migliori, Ain è uno strano personaggio: pur essendo incredibilmente bravo nel proprio lavoro non toglie mai la vita a chi ha una donna che lo ama. Egli stesso ha infatti una figlia di nome Asuka, che ama moltissimo e che scherzosamente definisce “la sua donna”. E’ proprio per non farle mancare nulla che ha deciso di dare la caccia ai nemici dell’Impero…
Vedi scheda completa

TORNA SU ▲

goruGoru (ゴル)

Collaboratore di Ain, corre ad informarlo che due banditi hanno fatto irruzione nel loro villaggio con l’intenzione di mettere le mani sulla sua “donna”, Asuka. In un secondo momento, accompagna Ain verso il Campo di Concentramento per Ribelli di Classe A, dove questi vuole liberare i fratelli Hān, ma desiste poco prima di arrivare, intimorito dalle dimensioni dell’impresa e dalle possibili conseguenze.
TORNA SU ▲

lenLen (レン)

Altro collaboratore di Ain, a lui viene affidata la piccola Asuka quando questi decide di assaltare il Campo di Concentramento per Ribelli di Classe A.
Tuttavia, pur godendo di tanta fiducia, Len non è una persona leale e, assolutamente in disaccordo sull’idea di mettersi contro l’Impero, prende la palla al balzo sfruttando la bambina come ostaggio per costringere Ain alla resa.  L’intervento di Kenshiro fa sì che questo verme abbia quello che si merita…

TORNA SU ▲

buzoriBuzori (ブゾリ)

Gigantesco cacciatore di taglie dall’aspetto mostruoso, Buzori porta addosso gli evidenti segni delle battaglie affrontate. Quando Ain fallisce nell’incarico affidatogli da Geira, si intromette e cerca di sfidare il guerriero di Hokuto, ma lo stesso Ain lo colpisce con un violentissimo pugno in pieno volto, uccidendolo.

TORNA SU ▲

Annunci