Yuria Den (OAV – 2007)

(La Leggenda di Julia – ユリア伝)

Vodpod videos no longer available.

Pubblicato il 23 febbraio 2007 in Giappone (e il 16 dicembre 2008 anche in Italia, con il titolo KEN IL GUERRIERO – LA LEGGENDA DI JULIA), è un film per il mercato Home Video della durata di circa 60 minuti che narra delle vicende di Julia e dei potenti guerrieri legati al suo destino.

Il film inizia narrando un episodio dell’infanzia di Julia in cui la piccola manifesta chiaramente di possedere un dono speciale che le permette di sentire “la voce del Cielo” e avvertire in anticipo determinati avvenimenti. Daruma, suo tutore, rendendosi conto che la bambina è predestinata, si reca da Ryuken per affidargliela in custodia. In questo frangente avviene il primo incontro tra Kenshiro, Raoh e Julia. Gli anni passano e arriva il momento in cui Ryuken deve scegliere il suo successore. L’anziano maestro, conscio del dono di Julia, chiede alla giovane con quale dei suoi figli desidera passare il resto della vita. Julia risponde senza esitazione affermando che resterà al fianco di Kenshiro, anche se la voce del Cielo l’avverte chiaramente che il loro cammino sarà irto di difficoltà. A questo punto, Ryuken sottopone Raoh e Kenshiro alla prova decisiva, facendoli confrontare con una tigre (scena che ben conosciamo dalla serie originale), rendendosi effettivamente conto che è proprio il suo figlio minore ad essere il più degno successore dell’Hokuto Shinken. Inutile dire che la scelta di Ryuken innesca la serie di eventi che vede dapprima un furioso Jagi recarsi a vessare il suo fratello minore solo per essere quasi ucciso da quest’ultimo, uscendone con il volto orribilmente sfigurato e, in contemporanea, Raoh separarsi da Toki per iniziare a seguire la sua ambizione. In cerca di vendetta, Jagi si reca da Shin per convincerlo a sottrarre Julia a Kenshiro e così avviene: Mentre i due innamorati stanno per mettersi in viaggio vengono assaliti dal maestro del Nanto Koshuken che infligge le sette profonde ferite sul torso di Ken e rapisce la ragazza.

La scena si sposta ad un anno più tardi, dopo che Shin ha edificato la Croce del Sud. A causa delle sopraffazioni che il guerriero compie in suo nome, Julia cerca di suicidarsi gettandosi nel voto ma viene salvata dai Nanto Goshasei. A questo punto inizia la parte inedita del racconto: Accompagnata da Rihaku nel suo cammino verso la fortezza dell’Ultimo Guerriero di Nanto, Julia assiste alla desolazione causata dalla campagna di conquista di Raoh, che nel frattempo ha radunato un esercito e si è autoproclamato Re del Pugno. Giunta al cospetto dell’Ultimo Guerriero, la ragazza scopre che si tratta di Daruma, il suo tutore, che ha atteso tutti quegli anni che fosse pronta per farsi carico del suo ruolo quale discendente diretta della dinastia di Nanto. Passa ancora un altro anno…

Venuta a sapere che Rei, maestro del Nanto Suichoken, è sulle tracce dell’uomo con sette cicatrici, Julia fa intervenire Fudo, Shuren e Hyui per catturarlo e potergli parlare. Dopo aver ascoltato la sua storia, la donna scruta nel destino di Rei vedendo chiaramente che sarà un grande alleato per Ken. Decide quindi di liberarlo e di riverargli il nome dell’uomo che sta cercando.  Qualche tempo dopo, Julia inizia a manifestare i sintomi di una grave malattia e decide di recarsi da Toki senza però rivelare il suo vero volto. Qui scopre che Rei le ha lasciato una sua ciocca di capelli come tributo per averlo messo sulla retta via facendogli incontrare Kenshiro. In più, viene a sapere che Kenshiro si è alleato a Shu per combattere Souther. Poco dopo, avuta l’informazione che Kenshiro è stato sconfitto e catturato da Souther, decide di andare lei stessa a liberarlo. Giunta sul posto lo trova steso nel deserto (nella serie originale era stato liberato grazie al sacrificio di Shiba) poco prima che arrivi Raoh per trarlo in salvo. La scena si sposta infine al Mausoleo di Souther, dove riviviamo lo scontro finale come visto nel film Raoh Gaiden – Junai No Sho, ma dal punto di vista di Julia.

STAFF
Sceneggiatura: Nobuhiko Horie e Toshiyuki Tabe
Regia: Hidehito Ueda
Produttore esecutivo: Mitsuru Imoto e Nobuhiko Horie
Direttore generale dell’animazione/Character Design: Tetsuya Ishikawa
Direttore artistico: Nobuto Sakamoto
Direttore del suono: Satoru Oyama
Musiche: Yuki Kajiura
Produzione audio: Half H.P Studio
Direttore della fotografia: Masato Sato
Montaggio: Jun Takuma
Produttori: Kazuhiko Hidano e Tomonari Kato
Animation producer: Satoshi Kojima e Hiroshi Kato
Produttore generale: Hideki Yamamoto e Naoki Miya
Studio di produzione: TMS Entertainment
Produzione: North Stars Pictures

Canzoni Originali: “Hikari No Yukue” by FictionJunction WAKANA; “Yuria… Eien Ni… (Movie Ver.)” by Crystal King

EDIZIONE ITALIANA (Studio Raflesia)

Traduzione: Laura Giordano; Dialoghi: Valerio Manenti; Direzione del Doppiaggio: Aldo Stella

CAST (Voce originale / Voce italiana)

Kenshiro: Hiroshi Abe / Lorenzo Scattorin
Julia: Yuriko Ishida / Patrizia Mottola
Shin: Takuya Kirimoto / Gabriele Calindri
Raoh: Takashi Ukaji / Dario Oppido
Toki: Kenyuu Horiuchi / Ivo De Palma
Jagi: David Ito / Gianluca Iacono
Ryuken: Chikao Ohtsuka / Maurizio Scattorin
Rei: Shinichiro Miki / Luigi Rosa
Rihaku: Katsuhisa Houki / Marco Balbi
Fudo: Daisuke Gouri / Luca Semeraro
Hyui: Hiroshi Tsuchida / Alessandro Zurla
Shuren: Nobuyuki Hiyama / Alessandro D’Errico
Tou: Yuko Kaida / Francesca Bielli
Souther: Akio Ohtsuka / Diego Sabre
Daruma: Yuusaku Yara / Mario Zucca
Souga:  Unshou Ishizuka / Claudio Moneta
Narratore: Masane Tsukayama / Raffaele Farina

LINK CORRELATI

Una risposta a “Yuria Den (OAV – 2007)

  1. Pingback: YURIA LA STELLA DELL’AMORE MATERNO – Recensione | HOKUTO NO KEN

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...