Hisashi Koinuma (Producer)

Nato il 2 ottobre 1971, Hisashi Koinuma (鯉沼 久史) è programmatore, producer e director di molti dei titoli della Koei. Responsabile di reparto della divisione software e figura di spicco del team Omega Force (team che ha dato alla luce le serie Musou – Warriors), ama i videogames fin da bambino, dal giorno in cui suo fratello, di tre anni più grande, lo ha introdotto a questa forma di intrattenimento. Crescendo ed ampliando la sua collezione di videogames, ha ben presto deciso che un giorno li avrebbe programmati lui stesso. Si è messo quindi a studiare programmazione proprio per raggiungere il suo scopo e, una volta laureato presso la Tokyo Denki University, ha lasciato a bocca aperta i suoi genitori e parenti dichiarando la sua ferma intenzione di lavorare nel campo dei videogames. Essi, infatti, pensavano che il figlio avrebbe intrapreso la stessa carriera del nonno, ovvero il consulente finanziario. Ad ogni modo, quando infine suo padre approvò la decisione, Koinuma ebbe accesso a diverse conoscenze dei suoi parenti e avrebbe potuto scegliere di entrare in molte aziende del settore, ma alla fine prevalse la sua ammirazione per i videogames prodotti da Koei ed entrò a farne parte nel 1994 come programmatore. Il suo primo titolo fu Kessen per PS2, il quale si rivelò un test per mettere alla prova le sue capacità.

Nel marzo del 2008, durante una riunione del team Omega Force, Hisashi Koinuma annuncia la sua intenzione di aggiungere un nuovo titolo alle sue serie Musou: Hokuto No Ken!

In un periodo in cui il mercato nipponico dei videogames sembrava stagnante, l’intenzione di Koinuma era di produrre un titolo di forte richiamo per quella generazione, la sua, che aveva vissuto l’infanzia con i titoli del Famicom (il Nintendo Entertainment System per l’occidente) e con i migliori manga della rivista Shonen Jump. Quale titolo migliore di Hokuto No Ken quindi? Questo titolo avrebbe riavvicinato tale generazione al mondo dei videogames!

Il progetto si è presentato da subito come una sfida molto impegnativa: Da un lato la ferma intenzione di Koinuma di rimanere fedeli all’opera originale, mettendo da parte molto di quello che era stato fatto con le precedenti serie Musou, dall’altro la CERO (Computer Entertainment Rating Organization), l’organizzazione che in Giappone classifica software e videogames per contenuti e fasce d’età.

Simbolo Significato
CERO A.png Per tutti
CERO B.png 12+
CERO C.png 15+
CERO D.png 17+
CERO Z.png 18+

Ottenere una classificazione troppo restrittiva può incidere pesantemente sulle vendite, per questo motivo le software house cercano sempre di ottenere classificazioni che gli garantiscano il maggior bacino d’utenza possibile. Nel caso dei precedenti titoli della serie Musou, la classificazione era sempre stata B (da 12 anni in su) mentre solo un titolo aveva ricevuto la classificazione C (dai 15 anni in su).

Ora, per via dell’estrema violenza dell’opera di riferimento, il nuovo titolo di Koei minacciava di ottenere una classificazione Z, la stessa dei software a sfondo erotico e pornografico, cosa che ne avrebbe devastato il potenziale di vendite!

La sfida è stata raccolta e, anche grazie al contributo di Tetsuo Hara, il quale ha ammesso che il suo obiettivo non era mai stato quello di puntare sulla brutalità, disegnando anche le esplosioni in maniera tale che fossero talmente esagerate da sembrare assurde, il team di Koinuma è riuscito ad ottenere una classificazione D.

Gli sforzi di Koinuma e del team Omega Force sono stati ampiamente premiati, tanto che Hokuto Musou ha venduto ben 500 mila copie solo nel giorno del lancio in madrepatria!

Hisashi Koinuma su Facebook

LINK CORRELATI

 

 

Annunci