Esercito del Re del Pugno (拳王留守部隊)

esercito del re del pugno

Un vastissimo esercito, il più grande dell’era immediatamente successiva all’olocausto nucleare, che comprende al suo interno diversi gruppi organizzati radunati dal Re del Pugno ed assegnati ai compiti più disparati.

RE DEL PUGNO

BANDA DI JAGI

CACCIATORI DI CAVIE

UOMINI DI CASSANDRA

GUARDIA PERSONALE DEL RE DEL PUGNO

CORPO D’INVASIONE DEL RE DEL PUGNO

BANDA DI MEDICINE CITY

SCAGNOZZI DI ABIDA

.

UOMINI DI YUDA

TRUPPE DI RYUGA

LANCIERI DEL RE DEL PUGNO

SQUADRA DI RICOGNIZIONE DEL RE DEL PUGNO

VETERANI

ALTRI MEMBRI

 

RE DEL PUGNO (拳王)

kenoh

Terribile dominatore, noto anche come Conquistatore di Fine Secolo (世紀末覇者), il Re del Pugno è colui che ambisce al potere supremo. Per reaalizzare i suoi scopi, oltre a radunare un vasto esercito, ha dato ordine di scovare e catturare tutti gli esponenti di arti marziali e rinchiuderli a Cassandra, in modo da poterne carpire i segreti. In sella a Re Nero, il suo poderoso stallone, avanza inesorabile schiacciando ogni possibile resistenza, accrescendo la propria fama di guerriero spietato e soffocando ogni forma di speranza da parte delle popolazioni oppresse.
Come lo stesso Kenshiro intuisce facilmente, dietro tale figura si cela Raoh, il maggiore dei suoi fratelli d’arte ed aspirante anch’egli al titolo di successore dell’Hokuto Shinken.
Vedi scheda completa

TORNA SU ▲

BANDA DI JAGI

banda di jagi

Gang di banditi senza scrupoli al seguito di Jagi, non sembra in realtà molto numerosa. Lo scopo principale dei suoi membri pare essere quello di torturare i poveri innocenti nel nome di Kenshro, l’Uomo dalle Sette Cicatrici.

jagiJagi (ジャギ)

Terzo dei figli adottivi di Ryūken, è follemente ossessionato da Kenshiro,  “colpevole” di essere divenuto successore senza (a suo dire) averne i requisiti. Costretto a celare il suo volto, orribilmente sfigurato proprio dal sottovalutato fratello minore, Jagi arriva ad autoinfliggersi le sette ferite per potersi spacciare per Ken compiendo terribili atrocitá a suo nome. Tra i tanti efferati crimini commessi, vi è quello di aver saccheggiato il villaggio di Rei, sterminando la sua famiglia e rapendo la sorella Aili. Vedi scheda completa

kubaruKubaru (クバル)

Sadico membro della banda che si diverte a seppellire le persone inermi nel terreno fino al collo, chiedendo loro il nome dell’uomo rappresentato dal busto di Jagi. Se i malcapitati non rispondono “Kenshiro”, egli costringe altri membri della comunità a segargli via la testa, uccidendo anche loro nel caso si rifiutino di farlo. Originariamente non nominato nel manga, trova un nome solo nel videogame Hokuto No Ken Online.

gisatsuGisatsu (ギサツ)

Membro della banda convinto di aver appreso i segreti dell’Hokuto Shinken da Jagi.
Eccessivamente sicuro dei suoi mezzi, tenta di attaccare Kenshiro ma viene facilmente neutralizzato e lasciato alla mercé dei poveri innocenti che fino a poco prima stava torturando.
Originariamente non nominato nel manga, trova un nome solo nel videogame Hokuto No Ken Online.

TORNA SU ▲

CACCIATORI DI CAVIE

cacciatori di cavie

Gruppo di uomini impiegati da Amiba per procurare sempre nuovi esemplari umani da sottoporre ai suoi particolari esperimenti. La maggioranza di essi è convinta di seguire il vero Toki.

amibaAmiba (アミバ)

Sostituitosi a Toki con l’inganno, Amiba è il vero responsabile della morte di tanti innocenti utilizzati come cavie umane per i suoi folli esperimenti alla ricerca di nuovi punti di pressione. Egli è infatti convinto di essere un genio, talmente formidabile da poter apprendere con facilità qualsiasi arte marziale e, addirittura, perfezionare l’Hokuto Shinken creandone una sua versione personale, l’Amiba-ryū Hokuto Shin Ken (アミバ流北斗神拳 – Stile Hokuto Shinken di Amiba).
Vedi scheda completa

hubHub (ハブ)

Di taglia veramente ridotta, Hub è il capo dei cacciatori di cavie di Amiba, il quale, tramite la pressione di punti segreti ricavati dai suoi folli esperimenti, lo ha dotato di velocità ed agilità sovrumane.
Vedi scheda completa

gyukiGyūki (ギュウキ)

Braccio destro di Hub, viene utilizzato per cercare cavie di grande forza fisica attraverso gare di braccio di ferro “truccate”. Gyūki è infatti stato manipolato da Amiba che, tramite la pressione di alcuni punti segreti, ne ha moltiplicato la forza.

TORNA SU ▲

UOMINI DI CASSANDRA

uomini di cassandra

Guerrieri scelti, spesso selezionati tra gli stessi maestri d’arti marziali detenuti all’interno della prigione, rispondono tutti al Capocarceriere. A causa della loro particolare condizione, non tutti servono fedelmente Uighur anzi, alcuni sono in realtà in attesa che giunga un liberatore a porre fine alla leggenda di Cassandra.

Plotone d’esecuzione

plotone d'esecuzione

Squadra di assassini al servizio del Capocarceriere, ha l’incarico di sopprimere chiunque tenti di rintracciare Toki.

zakorZakor (ザコル)

Leader del plotone d’esecuzione, riesce a catturare Mamiya e tenta di spezzarle le ossa, ma viene fermato dall’intervento di Kenshiro e Rei. Dopo aver messo in fuga i suoi uomni, Ken gli risparmia la vita ma lo addormenta tramite la pressione di un punto segreto, ordinandogli, una volta che si sarà risvegliato, di correre dal suo padrone a riferire del suo imminente arrivo.

gokuchoUighur (ウイグル), il Capocarceriere (獄長)

Gigantesco e brutale guardiano della prigione di Cassandra, Uighur è un personaggio spietato e senza il minimo barlume di umanità, la cui forza è seconda solo alla sua crudeltà. Il suo compito principale è di tenere in catene i maestri di arti marziali che il Re del Pugno ha fatto rinchiudere dopo essersi appropriato dei loro segreti e, in special modo, evitare che Kenshiro possa reincontrare Toki, anch’egli rinchiuso dal fratello maggiore tra le mura della terribile prigione.
Vedi scheda completa

Raiga e Fūga (ライガ と フウガ)

raiga e fuga

Monumentali gemelli posti a guardia del portone principale di Cassandra, sono in realtà costretti a servire Uighur sotto ricatto ma, dopo il loro incontro con Kenshiro, realizzano di aver finalmente trovato l’uomo capace di espugnare la prigione e demolirne la spaventosa leggenda…
Vedi scheda completa

TORNA SU ▲

GUARDIA PERSONALE DEL RE DEL PUGNO

guardia personale
Gruppo di guardie del corpo del Re del Pugno, giunge a Cassandra poco dopo la sconfitta del Capocarceriere Uighur, come ultima risorsa per impedire a Kenshiro di riabbracciare Toki.

zarukaZaruka (ザルカ)

Capo della Guardia Personale del Re del Pugno, Zaruka tenta dapprima di sigillare l’unica via d’accesso alla cella in cui è rinchiuso Toki poi, vedendo fallire il suo piano a causa dell’intervento di Raiga e Fūga, prova a nascondersi per cercare di cogliere Kenshiro di sorpresa, fallendo miseramente…
Vedi scheda completa

TORNA SU ▲

seekerSeeker (シーカー)

Viscido ricognitore dell’esercito del Re del Pugno, aggredisce Mamiya durante il viaggio di ritorno da Cassandra, ma viene fermato in tempo da Kenshiro, che lo massacra con i suoi stessi bastoni.
TORNA SU ▲

CORPO D’INVASIONE DEL RE DEL PUGNO (拳王侵攻隊)

corpo invasione

Un reparto d’avanguardia dell’Esercito del Re del Pugno specializzato nell’attacco e nell’occupazione dei territori nemici.

garonGaron (ガロン)

Leader del Corpo d’Invasione, obbliga gli abitanti del villaggio di Mamiya a giurare fedeltà al Re del Pugno tramite una marchiatura a fuoco. In caso di rifiuto, i ribelli vengono condannati alla “Danza della Morte Rovente” su una pedana d’acciaio incandescente dove muoiono carbonizzati in pochi istanti. Vedi scheda completa

TORNA SU ▲

kobitoKobito (コビト)

Meglio noto tra i fan come “Strega gigante” (でかいババア), Kobito cerca di attirare in trappola Kenshiro, Mamiya e Toki travestendosi e cercando di farsi passare (in maniera effettivamente poco credibile, viste le sue considerevoli dimensioni) per un’innocua vecchietta. Il suo nome (che letteralmente significa “piccoletto”) non compare nel manga, ma pare sia stato lo stesso Bronson a rivelarlo ufficialmente in un’occasione.

TORNA SU ▲

sicarioSicario scelto del Re del Pugno

Personaggio anonimo, dotato di un potente spirito combattivo, viene incaricato da Raoh di intercettare ed eliminare Toki prima che questi riesca a raggiungere il villaggio di Mamiya, dove nel frattempo infuria il combattimento tra il Re del Pugno e Kenshiro.
Vedi scheda completa
TORNA SU ▲

BANDA DI MEDICINE CITY

banda di medicine city
Un gruppo di banditi che, con la momentanea scomparsa del Re del Pugno, credendo di avere finalmente carta bianca, inizia a spadroneggiare su Medicine City e a torturare senza ritegno i poveri abitanti del posto.

garfGarf, il Signore dei Cani (狗法眼ガルフ)

Personaggio tanto ridicolo nell’aspetto quanto sadico e crudele verso il prossimo, Garf ama in maniera così ossessiva i cani da condannare a morte chiunque osi toccarli. Il suo stesso bulldog, Seki (セキ), viene normalmente “interpellato” per decretare il fato dei poveri malcapitati.

TORNA SU ▲

UOMINI DI YUDA

uomini di yuda
Gli scagnozzi di Yuda si distinguono dagli altri banditi solo per via del marchio “UD” che portano addosso, per il resto non sembrano presentare caratteristiche o doti particolari rispetto alla “normale” feccia del dopobomba. Tra i compiti affidati vi è quello di procurare nuove fanciulle che vadano a popolare lo sfarzoso harem del loro signore. Spesso, le donne che Yuda ritiene indegne o di cui si è stancato, vengono affidate proprio alle “cure” di questi esseri spregevoli.

yudaYuda (ユダ)

Maestro depositario del Nanto Kōkaku Ken, Yuda è l’uomo il cui cammino è illuminato dalla Stella Incantatrice, detta anche “Stella del Tradimento”. Alleatosi a Raoh, ha dato il via al caos che ha investito la Sacra Scuola di Nanto.
Vedi scheda completa

dagarDagar (ダガール)

Perfido luogotenente di Yuda, Dagar è un esperto del Nanto Seiken. Quando Rei si reca con Kenshiro al palazzo di Yuda per poter vendicare Mamiya, Dagar è lì ad attenderlo e a schernirlo. Infatti, sapendo che a Rei rimangono solo tre giorni di vita, Yuda ha deciso di evitare lo scontro per farlo morire con la frustrazione di non aver potuto neanche combattere per la donna amata.
Vedi scheda completa

komakuKomaku (コマク)

Spia al servizio di Yuda, Komaku scopre che Mamiya ha visto la Stella della Morte e lo riferisce al suo padrone che, di conseguenza, allettato dalla possibilità di infliggere ulteriore dolore a Rei, rivelandogli che sta mettendo in gioco la sua vita per una donna destinata comunque a morire entro breve tempo, decide di uscire allo scoperto ed affrontarlo a viso aperto.

TORNA SU ▲

TRUPPE DI RYUGA (リュウガ部隊)

truppe di ryuga

Gruppo di uomini sotto il diretto comando di Ryuga, sono talmente spietati da essere temuti anche dagli altri membri dell’Esercito del Re del Pugno.

ryugaRyuga (リュウガ)

Generale dell’Armata del Re del Pugno, Ryuga è il personaggio forse più difficile da decifrare tra tutti quelli della serie. Egli ha lo spirito di un samurai nella più nobile delle accezioni. E’ fedele e leale, non tradisce i propri principi e le proprie idee, ha rispetto della vita e intende distruggere il male. Anche le sue parole, spesso in forma di metafora, hanno un sapore buddista:”I rami malati vanno recisi”. Vedi scheda completa

TORNA SU ▲

SCAGNOZZI DI ABIDA

scagnozzi di abida
Vili personaggi, prepotenti verso i deboli e servili verso i forti, non sembrano neanche tanto svegli, visto che non si rendono conto di essere spacciati se non quando è ormai troppo tardi.

AbidaAbida (アビダ)

Formalmente membro dell’Esercito del Re del Pugno, ha approfittato della scomparsa di Raoh per impadronirsi del villaggio che gli era stato affidato e vessarne gli inermi cittadini, i quali vengono incatenati e scagliati via con violenza durante crudeli gare di lancio del martello. Scoperto da Ryuga, viene eliminato assieme al resto della propria banda. Anonimo nel manga, trova un nome solo nella serie TV.

gonzuGonzu (ゴンズ)

Braccio destro di Abida, è uno psicopatico che gode in modo singolare nel giocare al perverso lancio del martello ideato dal suo capo. Kenshiro, giunto sul posto proprio durante una delle loro sfide, gli sferra un calcio talmente forte da farlo schiantare contro un palazzo e, come un membro della banda non manca di sottolineare, segnare un nuovo record.

TORNA SU ▲

LANCIERI DEL RE DEL PUGNO (拳王長槍騎兵)

lancieri del re del pugno Reparto di cavalleria dotato di lunghe lance facente parte dell’Esercito del Re del Pugno. Capeggiato da Zak (ザク), viene inviato ad ostacolare il cammino di Kenshiro.

TORNA SU ▲

SQUADRA DI RICOGNIZIONE DEL RE DEL PUGNO
(拳王先遣隊)

squadra di ricognizione

Tre uomini che si divertono a torturare il povero Kan mentre lo inseguono a bordo di una jeep. Nota di traduzione: Il termine esatto sarebbe “advance team”, che indica una squadra specializzata con compiti di ricognizione.

TORNA SU ▲

hirukaHiruka (ヒルカ)

Noto per essere il più crudele degli uomini dell’esercito del Re del Pugno, Hiruka non smentisce di certo la sua fama e non ha il minimo scrupolo di coscienza quando, per tendere una trappola a Fudo, manda i suoi sottoposti a rapire Tanji e Jiro, ovvero i suoi figli naturali che egli stesso aveva abbandonato e che erano stati adottati proprio dal benevolo gigante.
Vedi scheda completa

Subordinati di Hiruka (ヒルカの部下達)

subordinati di hiruka

Uomini ben addestrati e spietati tanto quanto il loro stesso leader, non si fanno scrupoli ad eseguirne gli ordini, anche se si tratta di uccidere a sangue freddo dei bambini innocenti.

TORNA SU ▲

UsaUsa (ウサ)

Vile personaggio alle dipendenze di Raoh, compare solo di sfuggita nella serie originale, in cui muore pochi istanti dopo aver involontariamente contrariato il Re del Pugno. Ha un ruolo invece un po’ più ampio nello spin-off  Raoh Gaiden – Ten No Haoh, dove riveste il ruolo di vice consigliere.
TORNA SU ▲

jadoJadō (ジャドウ)

Membro dell’esercito del Re del Pugno, dotato di una moto corazzata, attacca Kenshiro mentre questi è sulla strada per raggiungere il villaggio di Fudo, dove il guerriero dei Cinque Astri sta sacrificando la propria vita contro Raoh. Nonostante sia momentaneamente privo della vista, Ken riesce facilmente a sconfiggerlo.
TORNA SU ▲

VETERANI

Diversi anni dopo la morte di Raoh e la disgregazione del suo esercito, esistono ancora degli ex-membri che ne mantengono vivo il ricordo…

risekiRiseki (リセキ)

Anziano servitore di Raoh, ha  ricevuto l’onore ed il privilegio di fare da tutore al piccolo Ryu che, a sua volta, lo vede come un nonno.
Deciso ad assolvere al meglio il suo incarico, Riseki ha protetto il bambino dalle influenze del mondo esterno e lo ha educato in maniera semplice, nell’attesa che Kenshiro tornasse a prenderlo per iniziare il suo addestramento come unico erede della Dinastia di Hokuto.
TORNA SU ▲

hakuriHakuri (ハクリ) e sua moglie

Uomo dall’indole mite, Hakuri ha cresciuto Ryu nei suoi primi anni di vita mentre sua moglie lo ha allattato.  Purtroppo, quando un’epidemia si è diffusa nel villaggio in cui vivevano, la donna è stata contagiata ed Hakuri, per non abbandonarla, ha deciso di lasciare il posto assieme a tutti gli ammalati e trovare riparo tra i monti, affidando Ryu al vecchio Riseki.
TORNA SU ▲

koketsuKoketsu (コウケツ)

Un tempo era un semplice addetto ai cavalli che credeva di riuscire a far carriera con l’adulazione ed altri mezzucci squallidi nell’esercito del Re del Pugno. In seguito, finiti i tempi delle razzie, ha usato il cervello per divenire un grande proprietario terriero, riuscendo di fatto a sottomettere anche coloro che un tempo gli mettevano i piedi in testa.
TORNA SU ▲

jinbaJinba (ジンバ)

Ex ufficiale dell’esercito di Raoh, è stato un superiore di Koketsu e, avendo saputo che questi si è costruito una fortuna, ha deciso di affrontarlo per toglierlo di mezzo e prenderne il posto.  Con somma sorpresa, tuttavia, si trova ad essere trafitto ed ucciso proprio dalle frecce dei suoi stessi ex commilitoni che, nel frattempo, sono divenuti sottoposti di Koketsu.
TORNA SU ▲

bargaBarga (バルガ)

Ex generale dell’esercito del Re del Pugno, negli anni seguenti la morte di Raoh ha cercato, con scarsi risultati, di guidare una piccola comunità formata da altri veterani e dalle loro famiglie.
Non sapendo a chi chiedere aiuto si è rivolto a Koketsu ma è stato da questi sottoposto ad un vile ricatto e costretto a lavorare come schiavo per evitare che i figli degli altri veterani, presi in ostaggio dal crudele latifondista, fossero lasciati morire di fame.
TORNA SU ▲

shingoShingo (シンゴ)

Figlio di Barga, reso cieco dalla malnutrizione e tenuto in ostaggio assieme ai figli degli altri schiavi, diversamente da questi ultimi è tenuto incatenato perché capace di uccidersi piuttosto che sapere che il padre continua a sottomettersi a Koketsu per causa sua.
TORNA SU ▲

Annunci