Buronson mecenate d’eccezione per il suo paese natale


di Carmine Napolitano

Yoshiyuki Okamura, 70 anni, meglio noto a noi fan di Ken il guerriero con lo pseudonimo di Buronson, nella giornata di ieri, 20 luglio 2017, ha donato 400 milioni di yen (la bellezza di piu di 3 milioni di euro!) alla sua città natale, Saku, nella prefettura di Nagano.

La citta userà questo capitale per istituire un sistema di borse di studio. Buronson ha inoltre annunciato che dall’anno prossimo finanzierà a sue spese un corso dal titolo “Buronson – Corso di manga in 100 ore” da tenersi nella città stessa. Le borse di studio serviranno a supportare studenti residenti della città che andranno all’università (e che molto probabilmente dovranno trasferirsi), scelti sulla base dei risultati scolastici, che riceveranno 1 milione di yen (circa 7600 euro) all’anno, per 4 anni. Il corso di manga darà la preferenza ai nativi o ai residenti della città di Saku, ed accetterà 30 studenti aspiranti mangaka. Il curriculum prevede 100 ore di corso in un anno, distribuite in 2 incontri al mese, con docenti disegnatori e sceneggiatori.

Riguardo alle borse di studio, Buronson ha dichiarato: “Spero di poter essere d’aiuto e di dare una possibilita anche a color che si trovano in difficolta economiche”, mentre riguardo al corso di manga ha le seguenti aspettative: “I manga sono intrattenimento e spero che, divertendo e di conseguenza rendendo felici, possano arricchire la vita delle persone”.

Che altro aggiungere? Beh, una cosa è certa… se in Hokuto No Ken troviamo così tanti esempi e valori positivi non è un caso. Il mitico Buronson, avendo avuto egli stesso un’infanzia non delle più agiate, ha pensato bene di dare un aiuto concreto a tanti giovani di talento. Tanto di cappello non solo ad un grande autore, ma ad un grandissimo uomo. 🙂

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-8aJ

KEN IL GUERRIERO – News in pillole (luglio 2017)


“Luglio m’ha fatto una promessa, l’amore porterà”, cantava Riccardo Del Turco. A me, almeno per ora, l’unica cosa che m’ha portato questo mese di luglio è un caldo pazzesco che ben poco si concilia con lo stare davanti ad un PC a scrivere e molto più, invece, con lo stare a mollo nelle rinfrescanti acque dell’Adriatico (e vivendo a due passi dalla spiaggia, figuratevi…). Comunque, anche tra una granita alla menta ed una partita a racchettoni, un po’ di tempo per l’Hokuto lo si trova sempre. Ecco quindi alcune delle notizie più recenti sul nostro amato Kenshiro. Buona lettura 😉

 

Kenshiro e i Falchi di Fukuoka

Nuova collaborazione fra Hokuto No Ken e i Fukuoka Softbank Hawks, squadra di Pro-baseball giapponese. A partire da oggi, 17 luglio, in occasione del “Festival dei Falchi”, evento organizzato dalla stessa squadra, saranno infatti disponibili la t-shirt e l’asciugamano ritraenti Kenshiro con indosso la “Wonderful Stripe”, l’uniforme degli Hawks. Tutto per la modica cifra di circa 25 euro (maglietta) e 17 euro (asciugamano).

50 anni di Shonen Jump

Pubblicato per la prima volta l’11 luglio del 1968, il mitico settimanale Shonen Jump festeggerà nel 2018 il suo 50° anniversario. In vista di tale evento, a partire da domani, 18 luglio, e fino al 15 ottobre, verrà aperta al pubblico una mostra denominata Weekly Shonen Jump Exhibition VOL. 1 – Dal primo numero agli anni ’80 – L’inizio della leggenda, che ripercorrerà, come da titolo, la storia dell’esordio della rivista fino al suo vero e proprio boom negli anni ’80 del secolo scorso. Quindi, oltre a Dragon Ball, Jojo, City Hunter, I Cavalieri dello Zodiaco, Holly e Benji, Dr. Slump e Arale, Occhi di Gatto, Yu Yu HakushoVideo Girl Ai, Kinnikuman e tantissimi altri, non può di certo mancare all’appello Ken il guerriero!

A corredo di tutto questo, la Bandai Namco ha lanciato Weekly Shonen Jump Orecollection!, un gioco di carte collezionabili – disponibile per dispositivi iOS e Android – in cui le carte in questione sono rappresentate dalle scene più epiche e famose dei manga che hanno fatto la storia del settimanale, ivi incluso, appunto, Hokuto No Ken.

A seguire, un divertente spot dello stesso…

Jagi e i crestoni alla ribalta

Si tratta di una notizia di cui abbiamo già ampiamente parlato ma, per completezza, ne riporto qui gli sviluppi più recenti. Circa due settimane fa, per l’esattezza il 4 luglio, c’è stata la presentazione ufficiale del cast che reciterà in “Hokuto No Ken – La leggenda dei crestoni di fine secolo”, la famigerata rappresentazione teatrale che vedrà protagonisti le tutti quei nemici da mezza tacca che hanno trovato la morte nei modi più disparati (e spesso ridicoli) per mano di Ken.

Per l’occasione è stato anche pubblicato un trailer che ci illustra chi si ergerà a capobanda di questa schiera di sfigati postatomici. Eccolo…

Kenshiro contro nuovi avversari!?

Chiudiamo con questa “chicca”, se così si può chiamare, che riguarda l’ennesimo pachislot dedicato ad Hokuto No Ken e che verrà introdotto sul mercato a settembre.

La Sammy, come sempre artefice di queste macchinette mangiasoldi, ha pubblicato un video promozionale che lascia intravedere ben 4 nuovi personaggi che faranno parte di un capitolo del tutto inedito creato esclusivamente per il suddetto pachislot!

Qui sotto le immagini…

In realtà questo tipo di operazione ha già dei precedenti. Qualche anno fa toccò a Cyber Blue (come riportato qui) mentre, per il trentennale di Hokuto No Ken, venne appositamente creato il personaggio di Garuda (vedere qui). In entrambi i casi, vennero prodotti anche dei manga spin-off con all’interno i personaggi stessi, quindi c’è da aspettarsi che, a cavallo dell’uscita del pachislot, vedremo anche qualcosa di cartaceo  (al 99,9% NON realizzato da Buronson e Hara) che ci metterà al corrente della nuova sfida di Kenshiro.

Per questo e per altri aggiornamenti, restate sintonizzati! 👊

Ringrazio per la collaborazione Carmine Napolitano e Ivan Di Loreto

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-8a7

 

KEN IL GUERRIERO – I fan scelgono le “urla” per lo spettacolo teatrale


Scritto da Carmine Napolitano

Sull’account ufficiale di Twitter di “Hokuto no Ken – La leggenda dei crestoni di fine secolo“, la rappresentazione teatrale di cui vi abbiamo parlato recentemente e che sarà l’evento di apertura per le varie iniziative legate al 35° anniversario della serie, sono attualmente in corso le Danmatsuma Senkyo, ovvero, letteralmente, le votazioni per scegliere le “urla di morte” che i crestoni dovranno lanciare sul palco a settembre, quando il tutto andrà finalmente in scena a Tokyo. I fans giapponesi stanno quindi scegliendo le loro urla preferite fra “Tawaba”, “Hidebu” e “Abeshi”, che anche nell’edizione italiana possiamo sentire prima che i crestoni… esplodano.

Alcune di queste espressioni, di cui la più famosa è sicuramente Hidebu, sono entrate nel linguaggio comune dell’epoca, proprio grazie a Ken. Si tratta di urla assolutamente senza senso, che suonano anche abbastanza ridicole (pensate un po al “D’oh” di Homer Simpson), inserite all’inizio quasi per gioco dal maestro Hara, anche per smorzare l’eccessiva crudezza delle esplosioni. Il sopracitato Hidebu, ad esempio, viene dalla storpiatura di “iteeeee”, che in italiano sarebbe tipo “ahiaaaaaa”, seguita subito da “bu”, che dovrebbe rappresentare il suono di un’esplosione. Assieme all’aspetto punkesco (in Giappone preferiscono il termine mohicani..), sono una delle caratteristiche degli sgherri di Hokuto No Ken e dell’opera stessa. Non si tratta però dell’unica caratteristica linguistica ad essere ben nota al pubblico. I personaggi di Hokuto no Ken hanno infatti un modo di parlare che è, alle orecchie di un giapponese, inconfondibile, ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo.

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-89b

KEN IL GUERRIERO – News in pillole giugno 2017


Come è già capitato altre volte, ecco un altro dei miei post riassuntivi con le ultime su Hokuto No Ken e dintorni. Partiamo allora dal sito ufficiale giapponese che, in vista del 35° anniversario, già da qualche settimana si è rifatto il trucco, mostrandoci un’interfaccia grafica nuova ed accattivante.

I contenuti sono tuttavia pressoché gli stessi, ma è simpatica la trovata, nella sezione dedicata ai personaggi, di inserire una graduatoria su quelli più cliccati.

Passiamo poi a due collaborazioni. La prima vede i personaggi del mondo di Hokuto invadere quello di Tanken Driland, un RPG per dispositivi mobili  sviluppato da GREE . Il gioco, che in Giappone gode addirittura di un adattamento manga ed 88 episodi anime, vede i partecipanti nei panni di cacciatori intenti a collezionare speciali carte con cui combattere mostri e impossessarsi dei loro tesori. Dal 7 al 15 giugno, Kenshiro e soci diverranno quindi un esclusivo set di carte, ognuna con le sue capacità speciali.

La seconda è invece con il Manga RPG Gangroad Joker, in cui i giocatori si battono per la conquista delle strade di Tokyo… sempre a colpi di carte. La durata di questa collaborazione va dal 12 giugno al 14 luglio ma, in entrambi i casi, parliamo comunque di app che (come al solito) non sono disponibili per il mercato occidentale.

E restando nell’ambito delle esclusive riservate agli abitanti di Giappolandia, è il caso di menzionare Manga Hot, una nuova app nata con l’intento di distribuire in forma digitale le diverse serie pubblicate su Comic Zenon.

Disponibile per dispositivi iOS e Android, Manga Hot si differenzia da altri servizi perché è totalmente gratuita. Sì, avete capito bene, tutto gratis. Quindi, a patto di sottostare a dei limiti di tempo e quantità, tutti gli utenti registrati potranno leggere sui propri smartphone e tablet i manga desiderati (fino al 4 giugno è stato possibile, per esempio, leggere per intero Hokuto No Ken ed Angel Heart). Nel catalogo saranno presenti anche i lavori dei partecipanti al Silent Manga Audition, il concorso internazionale lanciato da Coamix di cui tante volte abbiamo parlato su questo sito.

A seguire è doveroso segnalare l’esistenza di questa magnifica t-shirt di Raoh!

Se siete pratici con il nipponico idioma, potete ordinarla direttamente dallo shop online di Comic Zenon per circa 27 euro.

Ma parliamo un po’ di Fist of the North Star Ken’s Rage. Da quando ho pubblicato la news sui preparativi per il 35° anniversario di Hokuto No Ken, molti sono stati quelli che hanno espresso la speranza di un nuovo gioco della serie. Anche se Koei al momento tace, possiamo guardare al mercato giapponese e vedere che, proprio lo scorso marzo, la Sammy ha sfornato un nuovo pachinko dal titolo Pachinko CR Shin Hokuto Musou Mugen Touran.

Se da un lato la cosa può sembrare scoraggiante, perché si ha come l’impressione che ormai Ken’s Rage abbia imboccato il tunnel senza fine dei pachinko e dei pachislot (questo dovrebbe essere il secondo o addirittura il terzo…), d’altro canto ci conferma che il titolo è tutto tranne che morto e sepolto. Questo significa che non è assolutamente da escludere un annuncio di Koei, magari già al prossimo Tokyo Game Show di settembre. Quindi restate sintonizzati. 😉

Chiudiamo con un paio di notizie che riguardano l’Italia. La prima a proposito della presenza di Masami Suda al Roma Cartoon Festival, cosa di cui abbiamo parlato poco tempo addietro.

Per tutti i fortunati che si sono aggiudicati un posto per l’autografo del maestro, l’appuntamento è per sabato 24 dalle ore 18:00 e per domenica 25 dalle ore 17:00 presso la stanza dedicata nell’Area Disegnatori. Per tutti gli altri, invece, ci sarà la possibilità di assistere ad un’intervista al maestro nell’Area Palco dalle ore 17:00 di sabato 24 giugno.

L’altra, invece, è relativa a Ikusa No Ko – Oda Saburo Nobunaga Den, l’ultimo manga del maestro Tetsuo Hara. La GOEN ha finalmente deciso – dopo più di 2 anni dal primo – di pubblicarne il secondo volume.

Con il titolo italiano “La Leggenda di Oda Saburo Nobunaga”, il manga dovrebbe (mai come in questo caso il condizionale è d’obbligo) spuntare sugli scaffali delle librerie specializzate a partire dal 17 giugno. Se ancora non conoscete quest’opera, potete cliccare qui e leggere la recensione del primo volume accompagnata da una bella intervista a Tetsuo Hara. Speriamo bene e speriamo soprattutto che il terzo volume non lo debbano leggere i nostri nipoti. 😂

– Ringrazio Carmine Napolitano per la collaborazione –

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-883

 

KEN IL GUERRIERO – Iniziano i preparativi per il 35° anniversario


Con l’approssimarsi del 35° anniversario dalla nascita della serie, che ricadrà nel 2018, già fervono i preparativi e gli annunci sulle iniziative legate al mondo di Hokuto. E se solo la scorsa settimana parlavamo della notizia bomba del ritorno di Souten No Ken con un nuovo manga, oggi veniamo a sapere di una rappresentazione teatrale dal titolo Hokuto No Ken – la leggenda dei crestoni di fine secolo, “Un’opera con soli crestoni, per i crestoni, dai crestoni e dei crestoni”.

Alla manifestazione, che andrà in scena dal 6 al 10 settembre 2017 al THEATRE G-ROSSO di Tokyo, prenderanno parte Ryuko Isogai ( che ha già recitato nel musical di Tennis no Ojisama), Ryunosuke Kawai, JURI, Takeshi Hayashino, Naomichi Hanazono del gruppo di ballo “Super Nibu”, Aoi Mizuki delle “AoP”, ed è stata annunciata anche la presenza di Shigeru Chiba, il narratore dell’anime storico (per lo stesso ruolo).

Previsto anche un live dei Crystal King insieme alle AoP. La sceneggiatura sarà di Keita Kawajiri, compositore del duo comico Elec.Comic e assistente di Kentaro Kobayashi dei Rahmens (altro gruppo comico). La regia sarà invece affidata a Yu Murai, leader del gruppo teatrale Kaimaku Pennant Race. Tre tipi di biglietti disponibili: “Posto da crestoni” (6999 yen), “Posto di fine secolo” e “Posto ring-side” (entrambi 9999 yen).

NOTA DEL TRADUTTORE: il titolo originale è “Hokuto no Ken – Seikimatsu Zako Densetsu” . Zako in giapponese non vuol dire certo crestone, ma indica una persona di poco valore. Siccome nell’opera originale viene utilizzato per indicare quei personaggi che noi identifichiamo come crestoni, ho potato per tale traduzione.

Ringrazio Carmine Napolitano per la traduzione.

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-87Q

Ken il guerriero – Le origini del mito: Primi dettagli sulla nuova serie!


Se hai qualcosa da ridire su Hokuto, dilla a me!!

SOUTEN NO KEN
RE:GENESIS

Un grande progetto in fase di sviluppo!!

Dopo sette anni si apre il sipario sul secondo arco narrativo di Souten No Ken! Il 62° successore dell’Hokuto Shinken, Kenshiro Kasumi, ha lasciato Shanghai e si trova in un’Indonesia avvolta dagli intrighi. Per i suoi ponyo e per la sua amata, tornerà ancora una volta ad usare il suo pugno.

Con questo messaggio, apparso sul numero di Comic Zenon che da oggi è possibile trovare in vendita in Giappone, arriva la notizia di una nuovissima serie di Ken il guerriero – Le origini del mito, il manga che per ben 10 anni ha narrato le avventure del Kenshiro degli anni ’30.

In attesa di ulteriori informazioni, ci teniamo a mostrarvi anche il doppio omaggio, presente sempre sullo stesso numero, che il maestro Tetsuo Hara ha voluto dedicare alla fine della serializzazione di Angel Heart e al ritorno del suo Kenshiro Kasumi. Ricordiamo infatti che entrambi i personaggi, nel 2001, iniziarono insieme le loro rispettive serie sull’allora neonata rivista Comic Bunch.

 

Foto e traduzioni: Carmine Napolitano

 

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-86G

 

Masami Suda ospite al Roma Cartoon Festival


Il maestro Masami Suda, papà della versione animata di Ken il guerriero, sarà ospite della prima edizione del Roma Cartoon Festival, evento che si terrà dal 23 al 25 giugno 2017.

Da questa mattina è possibile inoltre prenotarsi per incontrarlo e avere un suo autografo!
Per prenotarsi, occorre inviare una mail a info@romacartoonfestival.com specificando:
– NOME e COGNOME
– DATA DI NASCITA
– la preferenza del giorno SABATO o DOMENICA
Riceverete una conferma con un numero identificativo, che vi verrà richiesta il giorno dell’evento. Una email varrà SOLO per un nominativo, tutte le mail contenenti più nominativi non saranno accettate. Tutte le mail che non rispettano le specifiche sopra indicate non riceveranno una mail di risposta.
ATTENZIONE! Una volta ricevute 100 email non sarà più possibile prenotarsi!

E mentre aspettate di incontrarlo, potete sempre farvi un ripasso sulla sua lunga carriera nel mondo dell’animazione 😉

shortlink: http://wp.me/p1KoP8-86x